TIVOLI – Brucia i rifiuti in cantiere, denunciato per rogo tossico

Blitz a Casal Bellini dei Carabinieri Forestali e degli ispettori del Corpo Nazionale Ambientale: operaio italiano preso sul fatto

Ha pensato che il metodo più facile e veloce per smaltirli fosse quello di dargli fuoco. Per questo un 57enne operaio italiano è stato denunciato dai Carabinieri Forestali della stazione di Guidonia per combustione illecita e smaltimento illecito di rifiuti.

Il blitz dei militari è scattato stamane, venerdì 17 giugno, a seguito di una segnalazione da parte degli ispettori del Corpo Ambientale Nazionale della Sezione di Monteleone Sabino coordinata dal Comandante Giovanni Paris che hanno notato una colonna di fumo nero proveniente da un’area di via Casal Bellini, frazione alla periferia del Comune di Tivoli.

Giunti sul posto, ispettori e carabinieri hanno scoperto che l’incendio era stato accesso all’interno di un cantiere edile dove hanno sorpreso sul fatto il 57enne residente in provincia di Caserta e dipendente della ditta incaricata di eseguire i lavori di ristrutturazione.

LEGGI ANCHE  A24 - Complanare Est: chiusi gli svincoli per il Gra

L’uomo stava bruciando plastica, legno e carta: dovrà rispondere dell’accusa di rogo tossico.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.