GUIDONIA – Sceneggiature e testi per il cinema, premiato in Campidoglio Andrea Di Blasi

L'artista, che lavora come operatore socio sanitario, vive a Guidonia

Ha vissuto prima a San Polo dei Cavalieri e ora a Guidonia dopo aver lasciato la provincia di Enna ed è proprio qui che ha completato la sceneggiature di vari film, uno dei quali, “L’Angelo più bello”, in memoria di Francesco Ferreri, il tredicenne ucciso il 16 dicembre 2005 a Barrafranca, il suopaese di origine, un orrendo omicidio rimasto irrisolto.

Ieri al 42enne siciliano trapiantato a Guidonia Andrea Maria Di Blasi è stato consegnato in Campidoglio il Premio Cartagine dall’Accademia Culturale Internazionale Cartagine 2.0 per la sezione “Cinema e Spettacolo”.

Andrea lavora come operatore socio sanitario in una struttura a Roma ma ha nel sangue la passione per la scrittura di testi, poesie e sceneggiature cinematografiche e teatrali, ispirati spesso a problematiche sociali, in particolare la violenza di genere.

LEGGI ANCHE  PEDOPORNOGRAFIA – Scambia le foto della figlia per entrare in un club web di pedofili

Tra le sue opere anche “Cuore senza cuore”, un brano contro la violenza sulle donne; “Amore vero”, sui valori della famiglia e del matrimonio; fino al recentissimo “La maestra del c.”, un film denuncia sui casi di maltrattamenti ai danni di bambini raccontati troppo spesso dalle cronache italiane.

“L’associazione culturale Cartagine 2.0., presieduta dal generale Alessandro Della Posta, mi dà l’onore di questo premio e in una sede così importante come il Campidoglio – dichiara Andrea Di Blasi –. Per me è motivo di orgoglio”.

“Di Blasi e non Di Biasi – precisa – come scritto erroneamente sulle targhe di cui comunque varo fiero”. (Gi.Pi.)

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Brucia il campo rom, arriva la Polizia

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.