GUIDONIA – Calcio, i blu-giallo-rossi presentano Mister e Direttore Tecnico

Prima squadra affidata a Pierpaolo Lauretti. Pietro Scipioni annuncia la collaborazione con la Totti Soccer School

L’Acd Guidonia comunica di aver raggiunto un accordo con l’allenatore Pierpaolo Lauretti che sarà quindi il tecnico per la stagione 2022/2023.

Un profilo di alto livello per la squadra guidoniana. Il curriculum, infatti, parla chiaro. Da giocatore esperienze a Cesenatico, San Marino, Potenza, Bisceglie, Turris, Fermana, Mestre, Pisa, Fiorenzuola, Terracina, Manfredonia e Ceccano. Ben 78 presenze in Serie C1 (con 4 gol) e 348 in Serie C2 (con 21 gol). Circa 500 partite tra i professionisti.

Da tecnico Borgo Montello, Cisterna, Sorianese, Fondi, Cecchina, Monterosi, Albalonga, Città di Palombara, Nomentum. Lauretti è un allenatore deciso e molto chiaro con i giocatori, abile tattico e stratega. Fin dal primo colloquio Lauretti è diventato il primo nome della lista del direttore sportivo Agostino Sciarratta che ha quindi raggiunto il primo obiettivo della sua nuova avventura calcistica.

La sfida di riportare in alto il Guidonia nel prossimo campionato di Prima Categoria è sicuramente tra le più affascinanti della carriera del mister Lauretti: la storia del sodalizio guidoniano ha portato uno degli allenatori migliori a puntare su questo club.

Tra i volti nuovi nell’organigramma dell’Acd Guidonia per la stagione 2022/2023 troviamo il direttore tecnico Pietro Scipioni.

Cosa l’ha spinta ad intraprendere questo percorso con il Guidonia?

La motivazione ad intraprendere questa bella ed entusiasmante avventura con il Guidonia é stata per me la determinazione che ha spinto il patron Giuseppe Bernardini a stringere questa collaborazione con la Totti Soccer School al fine di riportare la società ad avere una Scuola Calcio ed un Settore Giovanile di alto livello”.

LEGGI ANCHE  CASTEL MADAMA – Prima vittoria fuori regione per i ragazzi della pallavolo

Direttore, ci racconti il suo passato nel mondo del calcio.

Non mi piace molto parlare del passato perché sono sempre convinto che occorre migliorarsi e guardare al futuro per restare al passo nel mondo del calcio. Purtroppo la situazione del calcio italiano é sotto gli occhi di tutti.

Per questo motivo occorre ripartire con metodologie nuove e che mettano al centro del progetto i bambini e i ragazzi. Uno degli obiettivi della società dovrebbe essere proprio quello di far crescere i propri iscritti e permettere loro, al momento opportuno, di fare esperienze in ambienti migliori”.

Quale, tra le figure che ha conosciuto, le ha lasciato l’insegnamento più grande?

Tante persone sono state per me importanti ma sicuramente, mi sento di dire, che il mister Arrigo Sacchi è stato colui da cui ho appreso quei valori e quelle emozioni che mi hanno formato”.

Come vede oggi il Guidonia e quale potrebbe essere l’apporto della metodologia della Totti Soccer School?

Ho sempre avuto grande stima per la famiglia Bernardini e ho sempre guardato al Guidonia come un riferimento. E’ logico che nel calcio ci sono momenti più difficili, ma la proprietà è sempre stata in grado di reagire bene.

Credo che la Totti Soccer School possa essere veramente un valido alleato per migliorare le attività del club”.

LEGGI ANCHE  La tiburtina Gloria Padovan in nazionale femminile di hockey

L’obiettivo principale per la stagione 2022/2023?

L’obiettivo è una Scuola Calcio formata da educatori preparati, da dirigenti attenti e professionali e soprattutto una società composta da persone che mettano al primo posto la crescita dei propri iscritti. Tutto il resto verrà da sé”.

La Radio Radio Cup sarà il primo appuntamento della stagione, come si svolgerà la manifestazione.

Sarà un momento di ripartenza. L’ultima edizione è stata quella del 2019. Quest’anno avremo quattro centri sportivi coinvolti a Roma, oltre 1000 bambini e più di 50 società sportive. E’ una delle manifestazioni più grandi della Scuola Calcio per quanto riguarda la Regione Lazio. Un grande orgoglio.

Ripartiranno anche le iniziative riguardanti il sociale di Radio Radio come “I bambini per i bambini” sempre nelle scuole calcio, ‘Un calcio al bullismo’ insieme all’ideatore Stefano Roma e ‘Diamo un sorriso a mille bambini’ a sostegno delle famiglie in difficoltà”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.