GUIDONIA – “Energia, costi insostenibili per noi disabili: il nuovo Governo che fa?”

Lettera del Presidente Rete Italiana Disabili Domenico Sommella

Da Domenico Sommella di Villanova di Guidonia, Presidente Rete Italiana Disabili, riceviamo e pubblichiamo:

“In questi giorni molti genitori dei diversamente abili sono preoccupati su come districarsi nei meandri delle bollette dell’energia elettrica e del gas e dell’impennata dei costi.

Ogni giorno che passa almeno 10 aziende chiudono a causa dei costi eccessivi e insostenibili di elettricità e gas.

L’ultima a chiudere, dopo quasi 60 anni di attività, è stata la storica catena del “Caroli Hotels”, in Puglia, con la conseguenza che i circa 300 dipendenti sono a casa senza stipendio.

Vorrei sapere come farà un disabile che percepisce mensilmente una somma inferiore ai mille euro a vivere dovendo pagare, oltre a luce, acqua e gas, anche alimenti ed i medicinali.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Carnevale 2023, il programma delle cinque sfilate in maschera

Facciamo l’esempio di bollette che potrebbero giungere in casa di un disabile a seguito dei nuovi aumenti registrati dal primo ottobre:

Bolletta gas € 300

Bolletta luce € 400

Bolletta acqua € 100

Solo per queste tre voci il budget del disabile ammonta a € 800.

Aggiungete a questa cifra anche medicinali e il budget per mangiare.

Secondo voi si potrà vivere nei prossimi mesi in questo modo?

La situazione prospettata è ancora peggiore per una famiglia media composta da padre, madre e due bambini con affitto sulle spalle.

Considerato che i cittadini italiani hanno votato in maniera diversa, quando il nuovo governo metterà fine a questi aumenti che distruggeranno totalmente la famiglia italiana?”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.