GERANO – Forze Armate, il Comune commemora i caduti delle Guerre

All’evento di ieri ha partecipato anche la Sezione Anpe di Guidonia Montecelio

Giornata intensa di emozioni e di eventi quella di ieri, domenica 6 novembre, incentrata sulla Famiglia e sulla Festa delle Forze Armate e Unità Nazionale a Gerano.

Come tutti gli anni, oltre a ringraziare quanti nella vita lavorativa svolgono queste importanti missioni per la società, l’amministrazione comunale di Gerano ha ricordato ed onorato anche i propri caduti nelle guerre mondiali.

Importante la riflessione del sindaco Danilo Felici nel discorso per la deposizione della corona di alloro al monumento dedicato ai caduti nella strage di Nassiryia.

Siamo cresciuti nella pace, in una nazione che sembrava aver cancellato la parola guerra ed anche la sua memoria – ha detto il sindaco Felici – Purtroppo questo spettro terribile è riapparso alle porte dell’Europa e nelle nostre vite: da febbraio di quest’anno si combatte e si muore in Ucraina, nel cuore del nostro Continente.

Le immagini che purtroppo vediamo quotidianamente ci mostrano civili in fuga, donne e bambini che soffrono, giovani che muoiono, famiglie divise per sempre, desolazione, distruzione e morte.

Sono passati mesi senza che si intraveda uno spiraglio per arrivare ad una soluzione: ma la pace è necessaria come l’aria per respirare. Per questo la Commemorazione dei Caduti di tutte le guerre e dell’Unità Nazionale oggi assume un significato ancora più profondo e speciale: cercare la pace, costruire la pace, vivere in pace…“.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Divieto di transito ai tir, Comune condannato a risarcire il commerciante

Nella giornata di ieri sono state messe a dimora dalla Protezione Civile di Gerano sulla sommità della nuova opera del parcheggio in Via Dante Alighieri 14 piante di glicine donate dal Presidente del comitato festeggiamenti “Madonna del Cuore 2022” Tony Fubelli, mentre Sara Velenosi ha contribuito a realizzare l’opera e a sistemare le piante.

All’evento di ieri a Gerano hanno partecipato i rappresentanti delle varie Forze Armate e ha fatto la sua prima uscita in pubblico nel territorio della Città del Nordest la Sezione di Guidonia Montecelio dell’Anpe (Associazione Nazionale di Polizia Penitenziaria) presieduta da Salvatore Ardita, rappresentata per l’occasione dai due vice presidenti Franco Di Girolamo e Alessandro Goffredo e da alcuni iscritti.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.