Saldi, fissata la data di apertura

Il periodo dei saldi sarà più breve nel Lazio rispetto alle altre regioni

I saldi invernali 2023 si avvicinano. Gli sconti  sui prodotti in vendita partiranno con l’inizio del nuovo anno. La data fissata a livello nazionale è quella del 5 gennaio. Fa eccezione la Sicilia dove le vendite a prezzi ribassati avverranno dal 2 gennaio.

I saldi permetteranno di risparmiare su prodotti di ogni tipo. Non è invece stata definita una data di chiusura dei saldi a livello nazionale, così ogni Regione ha stabilito diverse limitazioni per i negozi.

La durata massima dei saldi invernali viene fissata dalle Regioni e solitamente – anche se con qualche eccezione – è di 60 giorni.

Confcommercio ha diffuso un calendario completo:

Abruzzo: 5 gennaio (per massimo 60 giorni)

Basilicata: 5 gennaio – 2 marzo

LEGGI ANCHE  Il super boss è in gabbia, la Meloni va a raccogliere gli applausi

Bolzano: 5 gennaio – 18 febbraio

Calabria: 5 gennaio – 28 febbraio
Campania: 5 gennaio – 2 april

Emilia-Romagna: 5 gennaio – 5 marzo

Friuli-Venezia Giulia: 5 gennaio – 31 marzo

Lazio: 5 gennaio – 15 febbraio

Liguria: 5 gennaio – 18 febbraio

Lombardia: 5 gennaio – 5 marzo

Marche: 5 gennaio – 1 marzo

Molise: 5 gennaio – 5 marzo

Piemonte: 5 gennaio – 28 febbraio

Puglia: 5 gennaio – 28 febbraio

Sardegna: 5 gennaio – 5 marzo

Sicilia: 2 gennaio – 15 marzo

Toscana: 5 gennaio – 5 marzo

Trento: 5 gennaio – 5 marzo

Valle d’Aosta: 5 gennaio – 31 marzo

Veneto: 5 gennaio – 28 febbrai

Gli ultimi saldi, quelli estivi del 2022, hanno visto un dato negativo per il mese di luglio (-10%), con un successivo recupero ad agosto. Secondo le stime di Confcommercio la spesa si è attestata in media a 202 euro per ogni famiglia, per un valore totale di 3,1 miliardi di euro.

LEGGI ANCHE  Uccide l'ex con un colpo di pistola: aveva il porto d'armi

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.