GUIDONIA – A piedi di notte sulla “48”, donna falciata da due auto

Una italiana di 56 anni travolta in un tratto buio e senza marciapiede: è grave. Conducenti indagaticonducenti indagati

Camminava ai margini di una delle strade più pericolose della provincia. Di notte. Al buio.

Così nella tarda serata di ieri, lunedì 16 gennaio, una donna di 56 anni è stata investita da due auto in corsa in via Casal Bianco, la strada provinciale che collega Guidonia al quartiere romano di Settecamini meglio nota come “48”.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri della Compagnia di Tivoli, il dramma si è consumato verso le 22 di ieri sera all’altezza dell’incrocio con via di Marco Simone, la strada che unisce via Palombarese a via Tiburtina, anch’essa tragicamente nota per altri investimenti.

La donna, italiana e residente nella zona di Prati Fiscali, percorreva a piedi via Casal Bianco in direzione Roma in un tratto buio e senza marciapiede, quando per cause in corso di accertamento è stata falciata da due auto.

LEGGI ANCHE  Oppio agli immigrati per alleviare la fatica del lavoro nei campi, 5 arresti

La prima a travolgere la 56enne è stata una Mercedes Classe A diretta a Roma e condotta da un italiano di 37 anni residente a Guidonia Montecelio.

Il corpo della vittima è stato successivamente investito da una Toyota Yaris condotta da un 43enne italiano anche lui residente a Guidonia Montecelio, che viaggiava verso Roma – stando sempre ai primi rilievi – a una distanza inferiore ai 5 metri dalla Mercedes che la precedeva, per cui non è riuscito ad evitare l’impatto.

I due conducenti si sono immediatamente fermati, hanno prestato soccorso e allertato il 118 e i carabinieri. Un’ambulanza ha trasportato la vittima all’ospedale “Sandro Pertini” di Roma in codice rosso con traumi e fratture alla testa, agli arti inferiori e superiori.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - "Operai a lavoro con 42 gradi sulla Tiburtina", la denuncia del candidato sindaco

La prognosi è riservata.

La Mercedes Classe A e la Toyota Yaris sono state sequestrate dai carabinieri. I militari hanno inoltre trasmesso l’informativa alla Procura indagando i due automobilisti per lesioni stradali.

Sarà comunque l’esito finale dell’inchiesta a stabilire eventuali responsabilità.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.