GUIDONIA – Cimitero, alla ricerca delle ditte fantasma – VIDEO/PARTE 3

L’impresa che ha ristrutturato i loculi non esiste all’indirizzo dichiarato

Società fantasma, senza personale, senza sedi, senza bilanci, ma “burocraticamente” perfette.
E’ il profilo delle aziende alle quali lo scorso 28 dicembre 2022 il Consiglio comunale di Guidonia Montecelio ha riconosciuto 135 mila euro di debiti fuori Bilancio per lavori al cimitero.
Le ditte sono la “S.I.I.A. (Società Italiana di Ingegneria ed Architettura) Srl” e la “Mater Dei Srls”.
Alla “S.I.I.A.” l’amministrazione del sindaco Mauro Lombardo è pronta a liquidare una somma totale di 64.355 euro e 76 centesimi, riconosciuti dal Tribunale di Tivoli con un decreto ingiuntivo datato 2 febbraio 2018.
La “S.I.I.A.” si è occupata della manutenzione e della ristrutturazione dei loculi per complessivi 179.231 euro, lavori che a marzo 2015 l’Ufficio Cimiteriale affidò direttamente e senza gara.
Chi è la “S.I.I.A. Srl”? Di cosa si occupa? Con quali operai e con quali mezzi ha eseguito i lavori?
Ma soprattutto: dove ha sede?
Per scoprirlo abbiamo interpellato la Camera di Commercio ed è saltata fuori più di qualche sorpresa, e un po’ troppe coincidenze.
La “S.I.I.A.” risulta costituita il 23 febbraio 2012, è specializzata in progetti di ingegneria e architettura e ha un capitale sociale di 10 mila euro.
Il socio di maggioranza con quote per 8.500 euro è un 39enne professionista di Guidonia che riveste l’incarico di amministratore ed è uno degli 11 indagati – poi scagionati – dalla Procura di Tivoli nell’inchiesta sul cimitero.
Il 39enne amministratore della “S.I.I.A. Srl” risulta essere anche amministratore della “Ambra Immobiliare”, società al 50% di proprietà del consigliere comunale di maggioranza Andrea Mazza della lista civica “Città Nuova”.
Sempre dalla Camera di Commercio sappiamo che “S.I.I.A.” ha di media un unico dipendente e che ha presentato l’ultimo bilancio nel 2017 relativo all’Esercizio 2016.
Da allora più nulla: svanita.
Per avere qualche chiarimento in più siamo andati presso la sede legale dichiarata alla Camera di Commercio, in via Pietro Frattini 283, a Roma, nel quartiere Portuense, a 57 chilometri da piazza Giacomo Matteotti, sede del Comune di Guidonia Montecelio che si appresta a liquidare all’azienda 64.355 euro e 76 centesimi.
Ma all’interno di questo elegante residence che comprende i civici dal 277 al 295 non c’è traccia della ditta incaricata di ristrutturare i loculi al cimitero di Guidonia.
Al numero 283 c’è un locale al piano terra e sulla cassetta postale figura un solo nome, quello della “Società Rappresentanze srl”, una ditta che commercia prodotti alimentari e merci di vario genere.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  ZAGAROLO - “Europa in Comune – LOL", vince l'Istituto superiore "Borsellino e Falcone"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.