TIVOLI – Ciak si gira, arriva la troupe di “Duse”: divieto di transito in Centro

Il ruolo della "Divina" è interpretato da Valeria Bruni Tedeschi 

Il Centro di Tivoli ancora una volta scelto come location delle grandi produzioni cinematografiche.

Stavolta è il turno di “Duse”, il film su Eleonora Giulia Amalia Duse (Vigevano 1858 – Pittsburgh 1924), soprannominata la “Divina”, considerata la più grande attrice teatrale della sua epoca e una delle più grandi di tutti i tempi, conosciuta anche per il legame con il poeta e scrittore Gabriele D’Annunzio di cui fu musa ispiratrice.

Venerdì 26 aprile la troupe diretta dal regista Pietro Marcello girerà alcune scene sulla piazza del Comune, per questo scatta il divieto di transito e sosta con rimozione forzata dalle 00,01 alle 24,00.

Lo stabilisce l’ordinanza numero 141 – CLICCA E LEGGI L’ORDINANZA – firmata martedì 16 aprile dal Comandante della Polizia Locale di Tivoli Antonio D’Emilio.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Agguato in strada, due africani feriti a colpi di pistola

Prodotto da “Palomar Spa”, il film dedicato alla “Divina” nell’anno del centenario della morte ha per protagonista Valeria Bruni Tedeschi.

La sceneggiatura è stata scritta da Letizia Russo, Guido Silei e Pietro Marcello.

L’ordinanza numero 141 prevede il divieto di transito e sosta con rimozione forzata dalle 00,01 alle 24,00

P.ZZA DEL COMUNE: per il ciak delle riprese. DIVIETO DI TRANSITO E SOSTA CON RIMOZIONE FORZATA dei veicoli fino a cessate esigenze della produzione “PALOMAR FILM SPA” film “Duse”.

P.ZZA PLEBISCITO altezza VIA I.MISSONI: OBBLIGO A PROSEGUIRE DRITTO in direzione VIA DEL GESU’ ai veicoli.

Sarà consentito il transito su Via Missoni ai fruitori di garages ivi presenti nonché ai residenti di Via del Duomo.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Arriva la nuova pensilina in via Nomentana

L’ordinanza specifica inoltre che il divieto di transito e sosta interessa anche aree ove insistono stalli di sosta tariffati (c.d. fascia blu), per cui resta intesa la regolarizzazione contabile connessa all’occupazione dei predetti stalli, nel rispetto delle disposizioni del contratto di affidamento al gestore della sosta tariffata.

 

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.