TIVOLI - L’Istituto tecnico “Alessandro Volta” vince il Premio Igino Giordani

Primo e secondo premio con cortometraggi e poesie sul tema “L’amore per il fratello”: gli studenti premiati dal Vescovo

L’Istituto Tecnico Tecnologico Statale “Alessandro Volta” di Tivoli si è aggiudicato il primo e il secondo Premio “Igino Giordani” per la categoria Scuole Superiori.

Il prestigioso riconoscimento è stato conferito venerdì 24 maggio, durante la cerimonia di premiazione tenutasi presso la chiesa di San Vincenzo Martire, in Piazza San Vincenzo a Tivoli.

Il concorso intitolato a Igino Giordani, scrittore, giornalista, politico e cofondatore del Movimento dei Focolari di Chiara Lubich, è organizzato dalla Diocesi di Tivoli e dallo stesso Movimento dei Focolari di Tivoli e il tema di questa edizione era “L’amore per il fratello”.

Il primo e secondo Premio per la categoria Scuole Superiori sono stati assegnati per due cortometraggi corredati da poesie realizzati dagli studenti Darie Catalin e Manuel Cerchi insieme all’intera classe quinta C dell’Istituto “Alessandro Volta” di Tivoli.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Tragedia sul Gra, Albuccione in lutto per Enrico Colapicchioni

Per la categoria Scuole Medie il primo premio è stato assegnato all’Istituto comprensivo Vincenzo Pacifici di Villa Adriana.

Inoltre una menzione speciale è stata riconosciuta a Delia Stan, studentessa della classe quinta D Informatica dell’Istituto “Alessandro Volta” per la realizzazione di un audiovideo.

Alla consegna dei riconoscimenti sono intervenuti il Vescovo Monsignor Mauro Parmeggiani e il professore Alberto Lo Presti, direttore del centro Igino Giordani.

“Sono entusiasta dei risultati – commenta la Professoressa Cristina Leoni, che ha coordinato i lavori – questa premiazione è importante perché il Concorso è dedicato ad Igino Giordani, personaggio della città di Tivoli, e questo costituisce un valore aggiunto.

La figura di Igino Giordani è stata di rilievo quale modello importante, oggi più che mai, per il dialogo tra i popoli. La figura di Igino Giordani rappresenta un modello del cittadino a servizio del prossimo”.

“Ringrazio tutta l’organizzazione – prosegue la docente dell’Istituto Volta – Sua Eccellenza il Vescovo Monsignor Parmegiani, il Professor Lo Presti e i ragazzi che hanno partecipato all’attività e che hanno saputo cogliere appieno il tema del Concorso.

Emblematiche le testimonianze degli studenti sulle motivazioni che hanno ispirato tutti i lavori dei partecipanti, testimonianze indimenticabili”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.