Sant’Angelo – Ripuliscono il cantiere di una villa. Arrestati due italiani

santangeloHanno scardinato il cancello d’ingresso e si sono introdotti all’interno di un cantiere edile di una villa in costruzione a Sant’Angelo Romano per poi appropriarsi di materiale edile e mattonelle per un valore di circa 3.000 euro.
La notte del 3 novembre sono stati sorpresi in flagranza di reato sulla Palombarese in località Collelungo dai carabinieri di Sant’Angelo Romano, diretti dal neo comandante Di Fabrizio, mentre stavano caricando la refurtiva su un furgone. Alla vista dei militari dell’Arma i malviventi hanno provato a scappare, ma sono stati raggiunti ed arrestati.
Per i due, cittadini italiani di 35 e 40 anni, rispettivamente P. C. e M. S. (un romano ed un marchigiano), si sono aperte le porte del carcere di Roma Rebibbia, dove rimarranno a disposizione dell’autorità giudiziaria, davanti alla quale in settimana dovranno rispondere di furto aggravato.
La refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita agli aventi diritto del cantiere. La villa in costruzione a via Collelungo in passato era stata posta sotto sequestro. Attualmente la struttura era senza sigilli e posta mesi fa in dissequestro dalla Procura di Tivoli.

Gi. Fe.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  TIVOLI - Capolinea Cotral, rinviata la demolizione della sala d’attesa abusiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.