La scarpa di Chruščёv e l’assemblea Onu

E’ stato lui con coraggio e forza a dare il via alla “destalinizzazione” della nazione.

Negli anni Sessanta dello scorso secolo la contrapposizione fra le due superpotenze: Unione Sovietica e Stati Uniti raggiunge livelli preoccupanti anche con la “Crisi di Cuba”, quando gli americani notano alcuni missili che potrebbero raggiungere gli Usa dall’isola governata da Fidel Castro. Usa e Urss sono due mondi completamente diversi a tal punto che pure i loro leader differiscono. John Kennedy è giovane, carismatico, donnaiolo, elegante, abile con nella dialettica e “sognatore”. Nikita Chruščёv è decisamente un uomo apparentemente scontroso, molto pratico e determinato. E’ stato lui con coraggio e forza a dare il via alla “destalinizzazione” della nazione. Dato che non disponeva dell’eleganza del presidente americano, il 12 ottobre del 1960 picchia la sua scarpa sul tavolo all’Assemblea generale delle Nazioni Unite, per protestare contro la discussione delle politiche dell’Unione Sovietica nei confronti dell’Europa orientale.

LEGGI ANCHE  Il Nobel per la Pace a due giornalisti

FGI

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *