Contro la violenza sulle donne, dibattiti, panchine, murales e l’apertura di un centro ascolto

Le principali iniziative nella città del Nordest

Mentana, Presto l’apertura di uno sportello ascolto
Da gennaio a Mentana sarà attivo un centro di ascolto per le donne vittime di abusi. Lo sportello che aprirà presso la sede della onlus Stella Polare in via Reatina 39 offrirà consulenze legali e psicologiche in casi di violenza di genere. Il progetto sarà presentato nel pomeriggio di giovedì 25 novembre dalla onlus durante l’appuntamento organizzato presso la biblioteca comunale per la “Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne”. L’appuntamento è alle 18 e si aprirà con un dibattito sul tema e la proiezione del flashmob organizzato qualche giorno prima dall’associazione in piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa. A gennaio nella stessa sede sarà avviato anche uno sportello di assistenza alle disabilità.

Tivoli, fiocchi rossi in tribunale

Lo hanno indossato tutti, avvocati, magistrati e cancellieri: una settimana di fiocchi rossi al Tribunale di Tivoli. E’ l’iniziativa promossa in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza di genere da parte del Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Tivoli, presieduto dall’avvocato Anna Rita Magrini, congiuntamente all’associazione Italiana Giovani Avvocati Sezione di Tivoli, presieduta dall’Avvocato Narcisa Roxana Stoinoiu. La distribuzione dei fiocchi rossi, simbolo di solidarietà, nel palazzo di giustizia di viale Arnaldi è cominciata il 23 novembre e si concluderà domani, 26 novembre.

Monterotondo, presidio in Passeggiata e convegno a Palazzo Orsini

Oggi dalle 16, tempo permettendo, il movimento “Non una di meno” organizzerà in Passeggiata a Monterotondo un presidio e tutte le partecipanti vestiranno di fucsia. A chi si avvicinerà al gazebo verranno date anche ulteriori informazioni sul corteo nazionale che si terrà il 27 novembre durante il quale una “marea femminsta e transfemminista scenderà in campo per riprendersi le strade di Roma”.
A Palazzo Orsini il Rotary Club di Monterotondo e Mentana ha organizzato alle 16 un convegno dedicato al tema, per cercare di fermare la violenza subita dalle donne e mitigare il dolore dei figli. Saranno presenti Marina Baldi, giornalista medica e forense, Vincenza Liviero, dirigente medico della Polizia di Stato, l’avvocato Massimiliano Santaiti, Roberta Ricci, psicologa e psicoterapeuta, e Lucia Beretta, coordinatrice della Casa Rifugio “Be Free” di Monterotondo.
Mentana, installa tre panchine rosse
Tre panchine rosse in tre punti della città contro la violenza sulle donne. E’ l’iniziativa messa in campo per oggi a Mentana. L’inaugurazione delle panchine rosse presso l’istituto Pirandello e presso l’istituto de Filippo nonché quella presso la sede del Conad di via Nomentana n. 331, però saranno inaugurate nei prossimi giorni a causa del maltempo.
La giornata di celebrazione per il 25 novembre procederà invece, in mattinata, secondo programma nel Palazzo comunale con la proiezione dello spettacolo teatrale “Ti amo da morire” e la premiazione degli elaborati più originali e significativi realizzati dagli studenti delle scuole di secondo grado del territorio.

A Castel Madama due incontri, al Comune e nella Sala Baronale

LEGGI ANCHE  Montelibretti, L'asilo delle suore non chiude, parola del sindaco

Un incontro in Comune e uno nella Sala Baronale del Castello Orsini per difendere le donne da ogni tipo di abuso. In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne  anche Castel Madama scende in campo e con due appuntamenti in contemporanea. Alle 16, 30 il sindaco Michele Nonni aprirà l’incontro “Al di là della violenza” organizzato dall’associazione Noi Lilith il sindaco Michele Nonni. Tra i presenti la consigliera regionale Eleonora Mattia, la formatrice e regista Anna Maria Scalmani, l’assessora comunale Silvia Cascini. Letture di Giusi Martinelli.
Alle 17 nell’aula consiliare di Corso Cavour l’incontro “Rompi il silenzio”. Parteciperanno Teresa Zampino presidente dell’associazione nazionale Centrailsogno che gestisce il centro antiviolenza di Palombara Sabina; l’avvocato Laura Passacantilli; la psicologa e sessuologa Maria Sole Liberati; il parroco don Angelo Cottarelli. Relatori Sara Beccaria, Isabella Bianchi, e Paola Santolamazza.

 

Riano, scarpe rosse e un convegno
Scarpe rosse e palloncini fuori dai negozi; una rosa da poggiare sulla panchina rossa e un convegno sul tema. Anche Riano  il 25 novembre dedicherà più iniziative in occasione  della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne.  Si comincia alle ore 10 verrà deposta una rosa sulla nostra panchina rossa, emblema per eccellenza della giornata. Alle 17, in aula consiliare si terrà il convegno “Non una di meno“ per discutere e riflettere insieme sulla problematica. A moderare il dibattito la giornalista Rai Chiara Monzo. Tra gli ospiti presenti: Laura Faranda (docente universitaria), Teresa Cuparo (scrittrice), Dele Abozzi (avvocato), Arianna Serafini (operatrice del centro Antiviolenza di Formello), Federico Conte (direttore del consorzio dei servizi sociali Valle del Tevere). Il convegno è patrocinato dall’Anci e dal Consiglio dell’ordine degli avvocati di Tivoli.

LEGGI ANCHE  Giornata contro le disabilità. Fabiano Lioi incontri ragazzi delle superiori

Torrita dedica una panchina e un murales 

Anche il Comune di Torrita si mobilita contro gli abusi sulle donne. Verrà dedicata una panchina rossa (l’inaugurazione prevista oggi a causa del maltempo slitterà nei prossimi giorni) e un murales a tema dello Street Artist Moby Dick e della sua assitente Sonia F.

 

A Fiano Romano il corteo si tinge di rosso e arriva alla proiezione del video “Luce sui nostri passi”

Nel pomeriggio, alle 16:30, nel Parco delle Rimembranze di Fiano Romano si incontreranno cittadini, autorità civili e associazioni che partiranno da lì per arrivare alla Sala Conferenza del Castello Ducale.

Il corteo si tingerà di rosso attraverso indumenti, accessori, cartelloni e con le mascherine rosse che distribuirà il Comune fino ad esaurimento scorte. I cartelloni mostrati riporteranno alcune frasi simbolo della lotta contro la violenza sulle donne. La prima iniziativa del progetto “Luce sui nostri passi” si concluderà con un intermezzo teatrale a cura di Benedetto Tudino (Associazione Rinoceronte Incatenato) ed un concerto, sax e voce, con Tommaso Costantini e Ilaria Paolucci. 

Grande attesa, invece, per la proiezione del video “Luce sui nostri passi” realizzato da Alessandro Quintiliani con la collaborazione di Letizia Aversano, referente area minori del Comune. Il video verrà proiettato al termine della manifestazione e si pone come “altra voce” lontana dai luoghi comuni che saturano l’opinione pubblica. Nasce dalla volontà di proseguire il cammino di prevenzione attivato dal Comune, cercando di far emergere, attraverso il libero racconto di alcune bambine – sedute sulla panchina rossa del Comune installata nel 2019 – la necessità di ripartire dai più piccoli nel cammino comune per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Il prossimo appuntamento di Luce sui nostri passi si terrà a Gennaio e consisterà in un convegno con il contributo di medici, psicologi, avvocati ed esponenti delle Forze dell’Ordine.

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7s