Rossini e la Porta Adriana

Sempre per volere del pontefice viene ristrutturato l’acquedotto dell’Acqua Marcia, costruito nel 144 A.C.

Si chiama Porta Adriana la struttura costruita molto probabilmente da Papa Adriano I (772- 795) sotto i pilastri dell’Anio Novus. Il pontefice,  discendente da una famiglia dell’aristocrazia militare di Roma è passato alla storia per essere un papa avverso ai longobardi. Infatti, si sbarazza efficientemente del capo della fazione a Roma. Sempre per volere del pontefice viene ristrutturato l’acquedotto dell’Acqua Marcia, costruito nel 144 a.C. L’enorme struttura raccoglieva l’acqua dall’alto bacino del fiume Aniene. Nell’incisione di Rossini come testimonia l’immagine in nostro possesso (l’opera risale ai primi anni dell’Ottocento) si vedono i resti dell’antica porta sorta per volontà del Papa, che all’inizio svolge una funzione difensiva sfruttando i resti romani. Successivamente diventa una porta daziaria, per il pagamento del pedaggio e del dazio merci introdotto nell’area tiburtina.

LEGGI ANCHE  Per gli amanti degli Etruschi

FGI

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *