Quirinale, Mattarella vuole ridursi lo stipendio

Il Capo dello Stato pronto a rinunciare a 60 mila euro. Aveva fatto lo stesso all'inizio del suo primo settennato

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella intende ridursi lo stipendio di 60 mila euro. Come già avvenuto nel 2015 all’inizio del suo primo mandato, il Capo dello Stato ha chiesto al Ministero Economia e Finanze (Mef) di ridurre il suo assegno personale, stabilito per legge, in misura pari al trattamento pensionistico Inps per i suoi anni da docente universitario.

Di conseguenza la prevista somma annuale di 239.182 euro lordi sarà ridotta ad un importo lordo annuo di 179.835,84 euro.

Il Presidente ha confermato inoltre la volontà di rinunciare all’adeguamento Istat dell’assegno personale all’indice dei prezzi al consumo che prevede un aumento di circa 16 mila euro.

LEGGI ANCHE  MENTANA – Riconoscimento al merito per la Polizia Locale

Come prevedono le norme vigenti, Sergio Mattarella non percepisce, né percepirà il pagamento della pensione, ovvero il cosiddetto vitalizio, come ex parlamentare.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.