Cade dall’impalcatura, operaio di Licenza muore a Via Veneto

La vittima Bernardo Passacantilli aveva 61 anno, il paese il lutto

Licenza in lutto per la drammatica morte di un operaio del paese, Bernardo Passacantilli, rimasto vittima di una caduta da una impalcatura in pieno centro di Roma. E’ successo oggi poco prima dell’una di oggi in via Toscana, nella zona di via Veneto. Lascia la moglie, due figli e quattro nipoti.

L’operaio è scivolato dal secondo piano di un ponteggio, dall’altezza di una ventina di metri; è morto sul colpo. Il cantiere è stato posto sotto sequestro, indaga la polizia.

La notizia si è diffusa in un momento già di tristezza per il paese nei minuti in cui stava per iniziare la messa in ricordo dell’amato sindaco Luciano Romanzi, scomparso esattamente un anno fa. 

LEGGI ANCHE  FONTE NUOVA – Lenzuola sporche e cibo scadente, nei guai una casa per anziani

“Era un uomo buono, un gran lavoratore”, lo ha ricordato la sindaca Ilaria Passacantilli.

La morte dell’operaio è avvenuta drammaticamente alla vigilia del 28 aprile Giornata Mondiale per la Salute e Sicurezza sul Lavoro.

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.