TIVOLI – Vita Nova, prorogata la mostra allestita a Villa d’Este in onore di Dante

Dato il successo della mostra, dedicata a Dante ma concentrata sull'arte "nuova", una settimana in più di allestimento

Resterà aperta fino al 20 novembre a Villa d’Este la mostra Vita Nova III, aperta il 23 settembre scorso per celebrare Dante Alighieri in occasione dei 700 anni dalla morte. Il progetto visionario  che vede protagonisti alcuni giovani artisti italiani che  nei due decenni dal 1990 al 2010  hanno caratterizzato il cambio di secolo resterà allestita una settimana in più.

L’iniziativa – spiega il direttore di VILLÆ Andrea Bruciati – rappresenta una prima storicizzazione del periodo considerato e nel contempo costituisce un omaggio al sommo poeta, padre dell’identità letteraria nazionale”.

Come Dante rappresenta l’idea di una lingua comune italiana, così la proposta si interroga sulla persistenza o meno di uno specifico culturale del nostro Paese – continua Bruciati – Ddi un lessico visuale condiviso fra gli esponenti più rappresentativi di quelle generazioni, componendo un vero e proprio indice della creazione italiana contemporanea.

LEGGI ANCHE  TIVOLI – Piazzale della stazione, scatta divieto di sosta: dove e in che orari

In memoria di Dante

L’esposizione, che gode del sostegno del Comitato Nazionale per la celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, ospita una selezione di opere provenienti dalla prestigiosa Collezione Sandretto Re Rebaudengo, tra le prime fondazioni private aperte in Italia e osservatorio sulle tendenze artistiche e i linguaggi culturali del presente.

Dal 1995, infatti, la Fondazione sostiene i giovani artisti italiani e stranieri, con una particolare attenzione alla committenza e produzione di nuove opere, e promuove l’arte contemporanea con l’obiettivo di avvicinare ad essa un pubblico sempre più ampio.

Tra le opere esposte un’installazione sonora di Micol Assaël, ‘Your hidden sound’, registrazione dello sbattere d’ali di un uccello rimasto chiuso all’interno dello studio di Micol Assaël, nel  vuoto risuona soltanto questo sfarfallio, insieme ai passi dell’artista.

LEGGI ANCHE  Elezioni regionali, nel Lazio si vota il 12 febbraio

E ancora una scultura di Francesco Gennari, ‘Ascensione’; un’installazione con specchi di Eva Marisaldi ‘Altro ieri’; un video di Diego Perrone, ‘La ginnastica mi spezza il cuore’, che riprende una cantante lirica che riscalda la voce evidenziando, con le espressioni del viso e il movimento delle mani, il pieno coinvolgimento del corpo e una suggestiva opera di Grazia Toderi ‘La pista degli angeli’ , con una ripresa aerea notturna di Castel Sant’Angelo.

Contatti: villaexhibitions@beniculturali.it
Biglietto di ingresso:
Villa d’Este con mostra, 13 euro
Villa d’Este con mostra + Santuario di Ercole Vincitore,15 euro
VILLAE PASS, 3 giorni, 25 euro
VILLAE 365 abbonamento annuale individuale (50 euro), giovani 18 – 25 anni (10 euro), pubblico di prossimità (residenti tiburtini, 30 euro).
Riduzioni e gratuità secondo normativa vigente

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.