TIVOLI – “Donne al sicuro”, così si affronta la paura del violento

Stamane il corso gratuito anti-aggressione nella palestra di Tivoli Terme nell'ambito della Giornata internazionale della violenza contro le donne

Una buona presenza di donne stamattina, sabato 26 novembre, nella palestra della scuola media Orazio a Tivoli Terme, per prender parte al corso gratuito “Donne al sicuro: conosci previeni difenditi” organizzato dall’associazione professionale International Police Training System (Ipts) in 16 città italiane, iniziativa compresa nel calendario degli eventi in programma per la Giornata internazionale di sensibilizzazione per l’eliminazione della violenza contro le donne, patrocinati dal Comune di Tivoli (CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO).

Con un approccio soft, le partecipanti hanno preso confidenza con il contatto fisico destreggiandosi tra prese e avvicinamenti, conosciuto alcune tecniche di difesa “a pugno chiuso” e “mano aperta”, pratiche consapevoli e sicure per liberarsi e scappare da un’aggressione, in una due ore utile anche a prendere maggiore consapevolezza sull’importanza di prevenire situazioni di pericolo.


Con questi corsi, adatti a tutte donne – afferma Mario Laganà istruttore Ipts Lazio e maestro di Karate presso il centro sportivo Maniampamacerchiamo di dare sicurezza, insegnare la prevenzione ma soprattutto improntare una mentalità che sia volta ad allenare l’attenzione ad alcune situazioni che possono mettere in pericolo, lavorando molto sulla gestione dell’emozionalità nella situazione di stress.

E’ importante anche prendere familiarità nel toccare il viso e le parti del corpo dell’altro cosi come gestire le distanze di sicurezza, sapersi difendere in modo mirato“.
Difesa personale ma non solo quindi, un vero e proprio spostar il focus dal come affrontare una violenza in sé per sé, al capire quanto sia fondante iniziare un percorso quotidiano che “alleni” ad avere una risposta preventiva mentale ed emotiva rispetto a situazioni di pericolo.
Frequento il corso da sei anni – dice Alessia Bolzoni, una delle donne presenti – ed ho affrontato con l’allenamento le mie paure e le insicurezze.

Avevo il terrore di trovarmi in situazioni di aggressione o pericolo e oggi mi sento di dire di avere più forza sia a livello fisico che psicologico, ho maggiore autostima e sicurezza in me stessa“.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Case popolari, inquilina riconsegna le chiavi: assegnato l’undicesimo alloggio


Presente anche l’Assessore al Welfare del Comune di Tivoli Maria Luisa Cappelli che si è detta “soddisfatta della vostra presenza e di questo evento che suona come un bel segnale alla collettività per il contrasto alla violenza ed è utile a contagiare anche le altre donne che, vedendovi, saranno stimolate e spronate alla partecipazione.

Sono fermamente convinta che occorra partire dal singolo per aiutare la comunità“.

Per le donne – ha continuato l’Assessore Cappelliè molto importante sapersi auto-difendere e ho partecipato personalmente a corsi di questo tipo da dove emerge molto l’aspetto psicologico ed è proprio su questo che bisogna incidere e attivarsi attraverso queste tali pratiche“. (Si. Va.)

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.