Tumore di due chili asportato dal fegato di una bimba di 10 mesi

Intervento record al Bambino Gesù: ora la piccola ha un anno e sta bene

Intervento record all’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma: è stato asportato un tumore di 2 chili dal fegato di una bimba di 10 mesi che pesava 8 chili.

Secondo l’agenzia Ansa, oggi la bimba, che ha compiuto un anno da poco, sta bene, si alimenta senza problemi e ha ripreso a crescere regolarmente.

Il complesso intervento è durato oltre 6 ore ed ha rimosso un grosso amartoma mesenchimale dal fegato della lattante.

L’intervento è stato eseguito con successo dall’équipe di Marco Spada, responsabile di Chirurgia Epato-Bilio Pancreatica e dei trapianti di fegato e rene del Bambino Gesù.

Secondo quanto riporta “Il Messaggero”, sono stati i genitori allarmati a portare la bimba al pronto soccorso del Bambino Gesù, notando un rigonfiamento dell’addome e inappetenza. Sintomi che invece il fratellino gemello non mostrava.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Ecco il nuovo Consiglio comunale, inizia l’era di Marco Innocenzi

L’ecografia ha individuato una grossa lesione a contenuto liquido nel fegato. Così la bimba è stata sottoposta a una valutazione multidisciplinare che ha coinvolto epatologi, anestesisti-rianimatori, radiologi, oncologi e anatomopatologi. Al termine del consulto tra medici è stata confermata la presenza di una neoplasia del fegato, di oltre 13 centimetri di diametro, che occupava interamente la parte destra e centrale del fegato, comprimendone la porzione sinistra. Il tumore schiacciava gli altri organi circostanti, lo stomaco, il pancreas, l’intestino e il rene destro, a una dislocazione dalla sede originaria.

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.