SUBIACO – Sbandieratori e mangiafuoco: torna il Festival dei Cortei Storici

Sabato 3 giugno sfilate, mercatini d'epoca e il V Raduno delle Manifestazioni storiche del Lazio

Sabato 3 giugno a Subiaco appuntamento con la storia. Nella città dei musei benedettini torna il Festival dei Cortei storici, organizzato dall’associazione Corteo Storico “Comunitas Sublacensis”.

L’appuntamento è finalizzato a valorizzare un importante fase della storia rinascimentale della città di Subiaco, nel cui castello, all’epoca di proprietà dell’Abate Commendatario Rodrigo Borgia, futuro Papa Alessandro VI, nacquero Cesare e Lucrezia Borgia.

Centinaia di figuranti

La Rocca di Subiaco è stata riaperta al pubblico dal 2011 e sarà possibile visitarla, così come il centro storico tra “I borghi più belli d’Italia” (dal 2014) e insignito della bandiera arancione del Touring Club (dal 2021).

In questa edizione, all’interno del Festival è ospitato il V Raduno delle Manifestazioni storiche del Lazio, promosso dalla Federazione delle Manifestazioni storiche del Lazio.

LEGGI ANCHE  MORICONE - Danni all'agricoltura e incidenti stradali, petizione contro i cinghiali

Il Festival, nella sua quinta edizione, ha preso avvio il 20 maggio con la presentazione teatralizzata “Lucrezia Borgia e Carlo V”, in cui è stato reso noto al pubblico un documento inedito del 1519, grazie alla collaborazione dell’APS Centro Culturale Internazionale “L. Einaudi” di San Severo (Fg) e del Corteo Storico Carlo V.

Il clou dell’evento, con la presenza nel centro cittadino di centinaia di figuranti dei cortei storici del lazio, i quali daranno vita a variegate e numerose perfomance in Piazza della Resistenza, si terrà nel pomeriggio di sabato 3 giugno, a partire dalle 16.

Il mercato medievale

Su Piazza della Resistenza sarà allestito anche un mercato delle arti e dei mestieri medioevali in cui sarà possibile cimentarsi nelle attività artigianali, tra cui la falegnameria con tornio a pertica, il banco dell’arcaio che costruirà archi da tiro e il banco della lavorazione del cuoio. Per grandi e piccini sarà possibile cimentarsi con il tiro con l’arco medioevale. Sarà possibile anche ammirare le balestre in dotazione del corteo storico di Cave che saranno esposte al pubblico.

LEGGI ANCHE  FONTE NUOVA - Dimissioni del sindaco, l'opposizione: "Una buona notizia"

Non solo, ma grazie alla collaborazione con il Family Ranch Subiaco, sarà possibile, per i bambini, diventare cavalieri per un giorno, grazie all’iniziativa “il battesimo della sella” in cui qualificati istruttori permetteranno di poter fare un percorso a cavallo su pony, come veri cavalieri medioevali.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.