GUIDONIA - Evade per svaligiare una villa a Terni, presa ladra rom

La 22enne serba era ai domiciliari nel campo abusivo dell’Albuccione

Avrebbe dovuto starsene tranquilla a casa, come ordinato dall’Autorità Giudiziaria, invece è stata beccata a cento chilometri di distanza a svaligiare una villa.

Così la Squadra Volante della Questura di Terni ha fermato una 22enne di nazionalità serba, residente a Roma ma domiciliata presso il campo rom abusivo dell’Albuccione, quartiere del Comune di Guidonia Montecelio, dove era detenuta ai domiciliari.

La donna, già nota alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio, è stata fermata in zona Fiori, a Terni, da un poliziotto libero dal servizio che stava passeggiando insieme al suo cane.

L’agente ha notato un uomo e una donna scavalcare la recinzione di una villa e dileguarsi in direzioni opposte. A quel punto il poliziotto ha rincorso e bloccato la 22enne con ancora in mano i gioielli appena trafugati. Sul posto è intervenuta una volante che ha preso in consegna la ladra, la quale ha consegnato spontaneamente un cacciavite e un paio di guanti nascosti nel reggiseno.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  PALOMBARA SABINA - Addio al maestro Guido Rosati, a 95 anni raccontava aneddoti su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.