GUIDONIA – Parco dei Frutti, danni troppo ingenti: il gestore rinuncia

Revocato l’affidamento dell’area verde comunale a un canone mensile di 3.800 euro

Soltanto due mesi fa sembrava essere giunto il momento della sua rinascita. Invece i lavori di riqualificazione saranno rimandati a data da destinarsi e ad opera di un altro gestore.

Così oggi, lunedì 12 febbraio, il Comune di Guidonia Montecelio ha revocato la concessione pluriennale del Parco dei Frutti alla “Munchies Bluues Srls”, la società di Guidonia Centro, si era aggiudicata la gestione dell’area verde per sei anni rinnovabile per altri cinque offrendo un canone mensile di 3.800 euro.

Lo stabilisce la determina numero 7 – CLICCA E LEGGI LA DETERMINA - firmata dal dirigente all’Ambiente Annalisa Tassone. Con l’atto l’amministrazione prende atto della rinuncia da parte della società amministrata da Marcello Pulcini e di conseguenza viene revocata da determina numero 43 del 27 ottobre 2023 con la quale era stato affidato il Parco dei Frutti (CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO).

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Tavolino selvaggio, slalom delle ambulanze nel cuore della movida

Vale la pena ricordare che mercoledì 13 dicembre 2023 il sindaco di Guidonia Montecelio Mauro Lombardo e la vice sindaca e assessora all’Ambiente Paola De Dominicis avevano consegnato il Parco dei Frutti alla “Munchies Bluues Srls”, consegna accettata con riserva da parte di Marcello Pulcini perché durante il sopralluogo erano emersi ulteriori danni alla struttura rispetto a quelli indicati nel bando di gara.

Così dopo un sopralluogo congiunto coi tecnici comunali e una quantificazione dei nuovi danni, il 29 gennaio scorso il gestore ha richiesto al Comune un successivo scomputo dei danni dal canone offerto di 3.800 euro al mese.

Richiesta considerata irricevibile dall’amministrazione Lombardo.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.