GUIDONIA – “Una giornata diversa”, cento ragazzi “speciali” protagonisti delle MiniOlimpiadi

Al Parco Di Nella di Villalba Sport e Solidarietà con gli atleti portatori di handicap

Stare insieme, competere, sorridere e divertirsi, essere premiati e ritrovarsi tutti a tavola per condividere le proprie emozioni.

Gli atleti speciali sfilano al Parco Paolo Di Nella prima delle gare

E’ stata davvero “Una Giornata Diversa”, quella di oggi, sabato 25 maggio, per i ragazzi “speciali” del territorio e per le loro famiglie.

I volontari impegnati nelle gare con un impedimento tra le gambe

Al Parco Paolo Di Nella a Villalba, quartiere di Guidonia Montecelio, si è svolta la 25esima edizione delle “MiniOlimpiadi-Il Girotondo del Sorriso”, la manifestazione promossa dal “Centro Maria Gargani”, la locale Onlus per disabili presieduta da Roberto Scarante, e da “La Terrazza dell’Infanzia Odv” di Palombara Sabina che ha finanziato la manifestazione sportiva.

Atleti e operatori della Onlus “Centro Maria Gargani” di Villalba di Guidonia

Slogan dell’evento è stato ancora “Una giornata diversa-Il valore di ogni persona sta nella differenza”.

Slogan condiviso da associazioni del territorio e non che operano nel mondo della disabilità giovanile e che hanno partecipato all’evento ciascuna col proprio gruppo di atleti.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Giovanna Marconi, si presenta la candidata Sindaca del Partito Democratico

Atleti e operatori della Onlus “La Pietra Preziosa” di Zagarolo

Atleti e operatori della Onlus “Il Mondo dei Numeri Primi” di Guidonia

Atleti e operatori della cooperativa “Primavera 86” di Monterotondo

Atleti e operatori della cooperativa “Il Pungiglione” di Monterotondo

Atleti e operatori dei Centri Diurni gestiti dalla cooperativa “La Lanterna di Diogene” di Fonte Nuova

Dalla Onlus “La Pietra Preziosa” di Zagarolo a “Il Mondo dei Numeri Primi” di Guidonia, dalle cooperative “Primavera 86” e “Il Pungiglione” di Monterotondo a “La Lanterna di Diogene”, Cooperativa di Tor Lupara di Fonte Nuova che gestisce i Centri Diurni “Oltre i Confini” a Setteville e Palombara Sabina, fino al “Centro Maria Gargani”, Onlus che a novembre 2024 festeggia i 30 anni di attività sociale.

I volontari delle associazioni del territorio che hanno accompagnato gli atleti speciali durante le gare

Durante la giornata i partecipanti si sono cimentati in gare di corsa, lancio del peso e quintana, per i disabili in carrozzina, con una formula inedita e sperimentale: a ciascun atleta è stato infatti accoppiato in tandem un volontario dei “Giovani della Croce Rossa Italiana di Guidonia Montecelio”, dell’associazione “Volontario per Te” e dell’associazione “Michela Stella Maris” di Villanova, del “Centro Raffaella D’Angelo” di Palombara Sabina e dei Gruppi Scout di Villalba 1 e Montecelio (Guidonia 1).

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Marciapiede “scarrupato” in viale Roma, operai al lavoro

Volontari che hanno accompagnato i ragazzi nelle performance, gareggiando con un impedimento.

Una grande festa di Sport e Solidarietà alla quale ha partecipato, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, l’assessora alle Politiche Sociali Cristina Rossi.

Al termine delle gare, medaglie e cuori di cioccolata di Telethon per tutti i partecipanti e pranzo.

I volontari del Club Alpino Italiano di Guidonia Montecelio accompagnano i ragazzi nell’arrampicata

Nel pomeriggio Giochi di una volta e arrampicata con i volontari del CAI-Club Alpino Italiano Sottosezione di Guidonia Montecelio che hanno accompagnato i ragazzi nella scalata di una parete rocciosa simulata.

Appuntamento al prossimo anno.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.