GUIDONIA – “Vogliamo la pensilina”, sit-in dei pendolari alla fermata sulla Nomentana

Distrutta da un incidente e rimossa un anno fa, gli Enti si rimpallano le competenze per sostituirla

È stata rimossa undici mesi fa perché pericolante e in stato di abbandono. Ma da allora sembra impossibile vedere ripristinata la pensilina della fermata bus al chilometro 16 della Via Nomentana a Colleverde, quartiere del Comune di Guidonia Montecelio, sulla corsia in direzione Roma.

La pensilina al chilometro 16 della Nomentana a Colleverde di Guidonia rimossa a giugno 2023 perché pericolante

Per questo ieri pomeriggio, venerdì 24 maggio, i cittadini esasperati sono scesi in strada per un sit-in di protesta finalizzato a riaccendere i riflettori su un caso di “burocrazia-lumaca”.

Un’altra immagine della pensilina rimossa al chilometro 16 della Nomentana a Colleverde

La vicenda fu portata alla ribalta della cronaca il 24 maggio 2023 dal signor Maurizio, 78 anni, un pioniere di Colleverde residente nel quartiere di Guidonia Montecelio dal gennaio 1974, che inviò alla redazione del quotidiano on line della Città del Nordest Tiburno.Tv alcune foto significative (CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO).

LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO - Nuovo cimitero, bando per assegnare aree e tombe per 99 anni

Già in condizioni fatiscenti, il 14 maggio 2023 a dare il “colpo di grazia” alla pensilina era stato un incidente stradale all’incrocio tra via Nomentana e via Monte Bianco fra tre auto carambolate contro un lampione a sua volta precipitato sulla pensilina.

Pendolari costretti ad attendere il bus in mezzo alla Nomentana a causa della pensilina pericolante

La struttura sembrava dover venir giù da un momento all’altro, così per settimane i pendolari avevano atteso i bus praticamente in mezzo alla Nomentana.

Anche a seguito dell’intervento della “U.Di.Con. Regionale Lazio APS”, il 16 giugno 2023 la pensilina pericolosa fu rimossa e mai più sostituita.

Tuttavia, i cittadini di Colleverde in questi 11 mesi le hanno tentate tutte, riuscendo già a gennaio 2024 ad ottenere da Cotral e Regione Lazio il progetto per la installazione di una nuova struttura.

LEGGI ANCHE  Concorsi per dirigenti in Provincia, i sindacati presentano un esposto in Procura

Il 16 gennaio scorso, infatti, il Presidente dell’Azienda regionale di trasporti Amalia Colaceci ha presentato al Comune di Guidonia Montecelio istanza di rilascio di idoneo titolo abilitativo comprensivo dell’autorizzazione paesaggistica, nonostante il tratto di marciapiede dove verrà ripristinata la fermata sia di proprietà di Roma Capitale.

A tal proposito, i cittadini che ieri sono scesi in strada per il sit-in non sono rimasti con le mani in mano. Anzi, hanno incontrato gli amministratori pubblici del Comune di Guidonia Montecelio e della Regione Lazio, andando perfino a verificare la competenza di quel tratto di via Nomentana anche presso gli uffici del Municipio III di Roma Capitale.

Al momento resta un punto interrogativo: chi deve rilasciare i permessi per la nuova pensilina?

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.