Capena – In manette pregiudicato che picchiò la moglie ed aggredì i carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Capena hanno arrestato C.E.,  50enne  pregiudicato originario della provincia di Latina e residente  nel comune di Capena.
I  militari hanno eseguito l’ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Tivoli nei confronti del 50enne per i reati di lesioni personali e resistenza a Pubblico Ufficiale commessi dall’uomo nel 2004.
Circa sei anni fa  C.E., a causa di una violenta lite verificatasi in casa con la propria moglie, costrinse quest’ultima a mettersi in auto ed a fuggire dalla loro abitazione per sottrarsi dai maltrattamenti dell’uomo. Durante la fuga però la donna ebbe un incidente sulla Tiberina che richiese l’intervento di una pattuglia di Carabinieri della Stazione di Capena e dell’ambulanza. Mentre la donna, prontamente soccorsa, era distesa sulla barella in attesa di essere trasportata in ospedale, sul posto dell’incidente giunse il marito, che ancora in uno stato di evidente alterazione psico-fisica, aggredì nuovamente la moglie colpendola con violenza al volto con degli schiaffi, venendo bloccato solo grazie alla prontezza dei militari che riuscirono con molta fatica a calmarlo e a consentire ai sanitari del 118 di proseguire con il loro intervento sanitario in favore della donna.
Per quell’episodio C.E. è stato condannato a 5 mesi e 10 giorni di reclusione che, da ieri, dovrà scontare presso il carcere romano di Rebibbia ove è stato tradotto dai Carabinieri.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  TIVOLI - Città più pulita, Asa Spa assume 20 nuovi dipendenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.