Quanti talenti nati dalla Marcellina del “passa e cammina”

al quale si usava aggiungere:  “E se non hai un parente nu te fermà pe gnente”, un marchio che ha Forse per questo tanti hanno cercato un riscatto nelle attività più sensibili e gentili: nella danza, nella recitazione e in genere nell’arte.
Giovani nati e cresciuti in paese che si sono distinti in vari settori artistici: cinema, teatro, danza.
Ragazzi semplici e genuini, passionali, venuti dalla gavetta che hanno portato insieme a loro Marcellina agli onori del palcoscenico.
I vari Augusto e Tony Fornari, fratelli divenuti noti attori di cinema e teatro, Luciano Gubinelli, anch’esso attore, Sara Zuccari, giornalista e direttrice artistica nella danza.
L’inaugurazione alla presenza di personalità del mondo della danza, della cultura e di una delegazione di diplomatici di Taiwan.
A Marcellina la sala servirà per svolgere attività artistiche, sociali, culturali e didattiche. Il nuovo spazio, di oltre 150 metri quadrati, specificamente concepito per danza ed attività sociali e culturali in genere, s’aggiunge alla struttura e alla sala che dal ‘92 ospita le attività dell’associazione diretta da Oscar Bonavena e che quest’anno compie i vent’anni di vita. Una coincidenza fortunata che aggiunge rilievo all’apertura della nuova sala.
Il taglio del nastro s’è tenuto in via della Stazione 95 a Marcellina: hanno partecipato artisti e personalità del mondo della danza e della cultura, esponenti locali, giornalisti, diplomatici di Taiwan (connazionali della danzatrice coreografa Yang Yu Lin, presidente dell’associazione) che hanno salutato i presenti all’interno della nuova struttura.
La realizzazione della sala nella sua conformazione attuale è stata resa possibile dal finanziamento dell’assessorato alle Politiche sociali della Provincia di Roma.
Una buona notizia questa dell’ampliamento del centro di promozione danza che comunque è sempre struttura privata. Di pubblico c’è solo un vecchio progetto, poi riposto nel cassetto, per via dell’eccessivo costo, di un anfiteatro nell’ex cava Cidi. Ristrutturato poteva essere un luogo idoneo all’arte.
Infine, il punto di vista del primo cittadino.
«L’amministrazione di Marcellina è sensibile al settore Cultura – sottolinea il sindaco Nicotera – Nienti tagli. Tant’è che ci siamo adoperati per la costituzione di due consulte: quella per le associazioni dello Sport e Spettacolo, avviata il 5 novembre. E con delibera di consiglio comunale del 27 giugno scorso la “Consulta comunale dei giovani”. Ma la prima riunione del 30 ottobre purtroppo ha registrato una scarsa adesione dei ragazzi di età compresa tra 14 e 25 anni. E così l’amministrazione ha inteso fissare una nuova riunione per il 13 novembre, ore 17, nella biblioteca comunale in via Europa».

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Elezioni, lettini delle forze dell’ordine ancora in classe: alunni a casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.