“D’amore non si muore”: il 25 Novembre eventi online contro la violenza sulle donne

Titolo dell’iniziativa è “D’Amore non si muore” ed il suo obiettivo, come  spiegano gli organizzatori che lavorano nell’ambito de L’Atelier Koinè ormai da anni, è : “Informare i ragazzi coinvolti nel progetto, educarli al rispetto della persona e dei diritti delle donne, contrastare gli stereotipi di genere che sono alla base di una visione errata delle donne e degli uomini nella società”.

Oggi, 25 novembre, in occasione della “Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne” “L’Atelier Koinè” ha organizzato, per i territori coinvolti dal progetto selezionato da impresa sociale “Con i bambini” nel Lazio, una serie di eventi volti a richiamare l’attenzione su una problematica ancora oggi molto sentita, con la speranza di sensibilizzare non solo i giovani ma la comunità tutta.

Gli eventi si terranno online sulla piattaforma Google MEET collegandosi al link http://meet.google.com/afx-yncf-acj

Protagonisti degli appuntamenti di “D’Amore non si muore” saranno:

  • Lidia Vivoli, palermitana, testimone diretta di violenza, scampata ad un tragico “femminicidio”, oltre al dramma della violenza fisica ha vissuto la paura delle possibili ritorsioni dopo l’aggressione e la sua denuncia, in seguito all’uscita dalla prigione del suo persecutore.
  • Simone Saccucci, Storyteller e speaker del Podcast radiofonico “Radio Koin..volgere”, condurrà lo spazio pomeridiano, coinvolgendo il pubblico attraverso suggestioni e riflessioni sul tema.
  • Silvia Fuggi, Avvocatessa, Consigliera Comunale e Presidente della Commissione “Pari opportunità” del Comune di Fonte Nuova, affronterà l’argomento da un punto di vista giuridico, soffermandosi sulle recenti storie di cronaca, che vedono protagoniste giovani ragazze, coinvolte nei festini della “città bene”.
  • Arianna Serafini, Responsabile Casa Rifugio per donne vittime di violenza, racconterà come alcuni servizi sono una risposta fondamentale per la salvezza di alcune donne.
  • Maria Cristina Rossi, Assistente Sociale del Comune di Mentana, presenterà la “risposta” istituzionale al problema, di come gli enti territoriali intervengono in aiuto delle persone in difficoltà.
  • Alice Ciangottini, attrice ed esperta dell’Hub “Quinta e Senza”, presenterà il videomaker “D’Amore non si muore”, realizzato dai giovani del laboratorio di teatro.
LEGGI ANCHE  Tivoli. Cossinia l’eterna sacerdotessa

Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016, è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD www.conibambini.org

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *