A Cineto Romano attivato il Servizio Civile Universale

A promuovere il turismo otto ventenni

Il progetto riguarda l’intero territorio del Parco dei Monti Lucretili

Si occuperanno di educazione e promozione culturale, paesaggistica, ambientale, dello sport, del turismo sostenibile e sociale. Da ieri grazie alla collaborazione con il Parco dei Monti Lucretili a Cineto Romano è stato attivato il Servizio Civile Universale. A lavorare, come da progetto per cinque ore al giorno dal lunedì al venerdì, saranno otto ragazzi, tra i 19 e i 28 anni. ”Stamattina ho avuto il piacere di ospitare il primo gruppo di ragazzi che presteranno la loro preziosa collaborazione presso il nostro ente”, ha dichiarato il sindaco di Cineto Romano, Massimiliano Liani. ”Sono quattro, giovani e particolarmente motivati. Si occuperanno di Cineto e in generale della Valle dell’Aniene”. Agli altri quattro giovani spetterà il compito di promuovere l’area del Parco dei Monti Lucretili. Ad ognuno andrà un rimborso mensile di 800 euro, finanziati con bando dal Governo tramite la Regione Lazio.

Secondo il Dipartimento delle politiche giovanili della Presidenza del Consiglio dei ministri il ”Servizio civile universale” è la scelta volontaria di dedicare alcuni mesi della propria vita al servizio di difesa, non armata e non violenta, della Patria, all’educazione, alla pace tra i popoli e alla promozione dei valori fondativi della Repubblica italiana, attraverso azioni per le comunità e per il territorio. Gli otto partecipanti resteranno in servizio un anno.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  Nerola e Fara Sabina insieme per il ponte di Campomaggiore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *