Miriam Leone: “Mi chiamavano Elio delle Storie Tese”

La risposta della band italiana: "E cosa dovremmo dire noi, che venivamo chiamati "i Miriam"?"

Miriam Leone, attrice e conduttrice italiana (nonché Miss Italia 2008), una recente intervista al Corriere della Sera, ha trattato un argomento molto delicato, per cui i social sono un’arma a doppio taglio: il bullismo. Esatto, perché se da una parte, sui modernissimi mezzi di comunicazione, si cerca di sensibilizzare la popolazione globale su questo tema, dall’altra si parla sempre di più di cyberbullismo (ndr. secondo un’indagine della Polizia Postale, nel 2019 il numero di minori “cyberbullizzati” è pari a 460). La Leone ha raccontato del periodo scolastico in cui veniva derisa dai suoi compagni per via delle sue folte sopracciglia: “Mi chiamavano Elio” (ndr. del gruppo Elio e le Storie Tese). La band italiana, conosciuta specialmente per le canzoni intrise di ironia, ha prontamente risposto all’ex Miss Italia con un ironico post su Instagram: “E cosa dovremmo dire noi, che venivamo chiamati “i Miriam”?”

LEGGI ANCHE  Il Papa: "L'aborto è omicidio, mai complici"

 

(L.R.)

L’IRONICA RISPOSTA DELLA BAND

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *