MONTEROTONDO – Il Comune, dopo la frana: iniziati gli interventi di messa in sicurezza dell’area

La nota dell'amministrazione: "Non vi è stata necessità di procedere allo sgombero dei residenti"

In seguito al crollo del muro per l’alluvione di stanotte a Monterotondo (leggi qui), è arrivata la nota del Comune che annuncia i lavori di messa in sicurezza dell’area.
“A seguito di verifiche tecniche in via Dora Riparia, zona nella quale nottetempo si è verificato il crollo parziale di un muro di spinta delle terre di proprietà privata poste a confine con l’area accessibile da via Ticino, si comunica che sono già in corso interventi finalizzati a ripristinare condizioni di totale sicurezza in tutta l’area interessata – si legge nella nota – Tali interventi comportano, tra gli altri, la demolizione della porzione di muro di spinta considerato pericolante, in modo da consentire il transito pedonale nonché scongiurare danneggiamenti alla rete del gas. Nel sottolineare come in nessun modo siano stati riscontrati problemi di tenuta statica degli edifici, si precisa che, diversamente da quanto riportato da alcuni organi di stampa, non vi è stata necessità di procedere allo sgombero dei residenti”.
Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  TIVOLI - Elezioni, l’ex sindaco di Gerano candidato al Consiglio comunale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.