GUIDONIA – Case popolari in fiamme, sopralluogo per gli sfollati

Richiesta una soluzione per poter far rientrare almeno le famiglie ai piani superiori

Questa mattina presso le case di via Todini, interessate dall’incendio dello scorso dicembre, si è svolto un sopralluogo alla presenza dei funzionari del Comune di Roma, proprietario degli immobili.

L’Amministrazione capitolina, più volte sollecitata dal Comune di Guidonia Montecelio, era presente con il personale del Dipartimento Valorizzazione e del Patrimonio e Politiche Abitative e Dipartimento Manutenzione Urbana. Il sindaco ha richiesto di elaborare, nei tempi più brevi possibili, una soluzione che consenta l’immediato rientro delle famiglie ai piani superiori dell’edificio interessato dal rogo.

Abbiamo avuto rassicurazioni che sarà predisposto, nelle prossime ore, un piano di intervento che possa prevedere una messa in sicurezza provvisoria che consentirà il rientro a casa di sei delle otto famiglie evacuatespiega il sindaco Mauro Lombardo -. Per le ultime due, quelle che abitano nei due appartamenti al piano terra, occorreranno ulteriori verifiche“.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Giovanna Marconi, si presenta la candidata Sindaca del Partito Democratico

Speriamo che questa vicenda possa concludersi nel più breve tempo possibileaggiunge l’assessore alle Politiche Sociali Cristina Rossi -. Come Comune ci siamo subito attivati, assicurando sostegno alle famiglie evacuate e ospitalità laddove necessario. Abbiamo, successivamente, sollecitando anche i primi lavori di ripristino che hanno consentito, lo scorso gennaio, il ripristino dei riscaldamenti per le oltre 170 famiglie che risiedono in quel complesso e che erano rimaste senza dal giorno dell’incendio“.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.