GUIDONIA – Case in affitto, Polizia Locale a caccia di immigrati

Dopo la guerriglia urbana di Villalba, iniziano i controlli a tappeto: stanati 45 residenti fantasma

Sono state eseguite da parte della polizia locale di Guidonia Montecelio le prime verifiche anagrafiche relative ad alcune unità abitative locate a Villalba.

I controlli rientrano tra le iniziative discusse e stabilite nel Consiglio comunale straordinario riunitosi lo scorso maggio dopo gli episodi di violenza accaduti il 14 maggio scorso in piazza della Repubblica, a Villalba, con l’aggressione da parte di un gruppo di cittadini stranieri ad un locale pubblico (CLICCA E GUARDA IL VIDEO DI TIBURNO).

Gli accertamenti straordinari eseguiti nelle ultime settimane hanno riguardato 36 unità abitative ed hanno evidenziato diverse irregolarità.

Negli appartamenti sottoposti a verifica con relativo sopralluogo sono stati individuati 45 soggetti che, pur mantenendo la residenza a Villalba, risultano non realmente residenti e irreperibili.

Questo enorme numero di residenti fantasma, tutti stranieri, è con probabilità connesso con il fenomeno dei permessi di soggiorno “facili” che più di una volta sono finiti agli onori delle cronache. Per queste persone è stato attivato il procedimento di cancellazione anagrafica d’ufficio per irreperibilità e i nominativi dei proprietari degli immobili, utilizzati in questo modo irregolare, saranno sottoposti a ulteriori controlli anche di natura fiscale.

LEGGI ANCHE   TIVOLI - Il vento africano sradica alberi e lampioni, auto danneggiate

In 6 unità abitative sono stati, al contrario, segnalati movimenti sospetti di persone non necessariamente residenti, soprattutto nelle ore notturne. La polizia locale ha provveduto a segnalare queste situazioni alle forze di polizia per ulteriori controlli e indagini di competenza.

Nel corso degli accertamenti è stato anche rilevato un grave cambio di destinazione d’uso abusivo perpetrato da un cittadino straniero che aveva trasformato in civile abitazione un negozio su strada. Il cittadino è stato denunciato, così come il proprietario del negozio, e l’immobile è stato liberato e ridestinato al suo regolare utilizzo.

“I riscontri di questi primi controlli confermano la diffusa percezione dei cittadini di Villalba che da tempo segnalano l’anomala gestione di tanti appartamenti dati in locazione – commenta il sindaco Mauro Lombardo -. Non è accettabile che ci siano aree della nostra Città prive di controllo e la nostra polizia locale, per quanto sotto organico e gravata di numerosi compiti, è riuscita a dare un segnale di presenza estremamente importante. I controlli non finiranno qui e in futuro interesseranno anche le altre circoscrizioni”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.