SANT’ANGELO ROMANO – Ucraina, due sorelline in fuga dalla guerra all’elementare

Oggi primo giorno di scuola per due bambine di 7 e 10 anni arrivate giovedì in paese dove vivono i nonni. I genitori sono rimasti in patria

Primo giorno di scuola per due sorelline fuggite dalla guerra in Ucraina.

Oggi, lunedì 7 marzo, il plesso di Sant’Angelo Romano ha accolto due bambine di 7 e 10 anni sbarcate in Italia giovedì con un volo proveniente dalla Romania e arrivate in paese dove da anni vivono i nonni.

Le piccole non parlano italiano e sono state inserite nella scuola elementare che fa capo all’l’Istituto comprensivo Montecelio diretto dal preside Eusebio Ciccotti.

Secondo le prime informazioni raccolte da Tiburno.Tv, il papà e la mamma delle sorellina sono rimasti in Ucraina dove è in corso il conflitto con la Russia.

Il sindaco di Sant’Angelo Romano Martina Domenici ha segnalato l’inserimento delle bambine alla Prefettura di Roma e si sta attivando anche attraverso il Piano di Zona per reperire fondi finalizzati ad aiutare i nonni nel sostentamento delle piccole.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Dalla Cina a Montecelio, la Triade Capitolina torna a casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.