MONTEROTONDO – Parlawiki, il concorso sulle parole della democrazia: l’istituto Buozzi in finale

La preside Rosa Apa: "Rappresentiamo il Lazio. Chiediamo il sostegno del nostro territorio"

La Camera dei deputati, in collaborazione con il Ministero dell’istruzione e del merito, ha indetto e promosso il concorso “Parlawiki – Costruisci il vocabolario della democrazia”. L’iniziativa, rivolta alle classi quinte della scuola primaria ed alla scuola secondaria di primo grado, vuole sollecitare – anche tra gli studenti più giovani – la riflessione sulle parole chiave della democrazia, evidenziando il tema della partecipazione attiva di tutti i cittadini alla vita democratica del Paese.

Gli studenti delle classi partecipanti sono stati chiamati alla realizzazione di un elaborato multimediale su una delle parole chiave, previamente indicate nel bando di concorso. Una selezione di elaborati, cinque per la scuola primaria e cinque per la scuola secondaria di primo grado, è stata pubblicata sul portale giovani.camera.it ed è stata sottoposta a votazione on line per l’individuazione delle classi vincitrici, una per ciascuno dei due ordini.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Elezioni, un esercito di 207 candidati per Marco Innocenzi Sindaco

Per l’istituto comprensivo Buozzi di Monterotondo la classe in gara è la 2^E che, grazie al lavoro degli studenti e delle docenti Carolis, Mancini e D’Anastasio, ha proposto il contenuto che segue:

 

Chiediamo il sostegno del nostro territorio” ha dichiarato la dirigente scolastica Rosa Apa. “Rappresentiamo Monterotondo ma anche il resto della regione, non essendo giunte alla fase finale altre classi del Lazio. È possibile votare l’elaborato multimediale della 2^E sul portale CameraGiovani, fino al 14 aprile“.

Come votare

È possibile esprimere la propria preferenza al seguente link, scegliendo la categoria “secondaria di primo grado” e cliccando su “vota”. A quel punto sarà necessario inserire il proprio indirizzo di posta elettronica e confermare il proprio voto tramite una mail che giungerà automaticamente.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - "Io canto Family", Chiara Orlando e papà Michele commuovono l'Italia

(Federico Laudizi)

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.