commissione

L’Italia cresce, più dell’Europa: la Commissione Europea stima un Pil a + 5%

In questo 2021, l’Italia corre, più degli altri paesi dell’Europa: lo stima la Commissione Europea che parla di un Pil a +5%

L’economia dell’Italia corre, addirittura più degli altri paesi dell’Eurozona e la Commissione Europea stima un Pil del 5% per questo 2021 (la media Ue è attorno al 4,8%). Un numero che si adegua alle previsioni del ministero dell’Economia e di Banca d’Italia.  Il commissario europeo all’economia, Paolo Gentiloni, commenta che si tratta di cifre addirittura da “boom economico”. Ma il rimbalzo deve essere continuativo, non bisogna adagiarsi sugli allori per un presunto scampato pericolo, perché l’obiettivo è tornare ai valori del 2019 (e magari superarli) che saranno raggiunti davvero, presumibilmente, nel corso del 2022. La crescita ‘vera’, per essere tale, deve essere stabile, duratura, sostenibile. E se si sta rivelando più alta di quanto indicato in primavera, spiegano alla Commissione, per la ripresa delle attività economiche anche se non velocissima, la fine delle restrizioni e un nuovo clima di fiducia per via del miglioramento dell’emergenza sanitaria. E sempre a proposito di previsioni, per il prossimo anno però i livelli sono limati al ribasso, al 4,2% non più al 4,4% come visto in primavera. In ogni caso, questa economia tinta di rosa è sempre legata non solo alle risorse economiche del Pnrr, piano nazionale di ripresa e resilienza, ma anche ai tanti progetti e investimenti da esse richiamati. Per Gentiloni, “Tutte le economie della Ue raggiungeranno o supereranno i loro livelli pre-pandemia al più tardi entro il terzo trimestre 2022, e molti già alla fine di quest’anno”. Questo è anche l’anno in cui dovrebbe aumentare l’occupazione anche nel nostro paese, spinta da questo rilancio iniziato negli ultimi mesi.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Cave, il Comune vuole 13 milioni di euro di Imu

 

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.