GUIDONIA – Pace fiscale, il consigliere regionale Marco Bertucci: “Benefici per le casse comunali”

In un comunicato stampa l'esponente di Fratelli d'Italia plaude alla definizione delle controversie tributarie deliberata dall'amministrazione del sindaco Lombardo

In riferimento all’articolo GUIDONIA – Controversie tributarie, il Consiglio comunale approva il Regolamento per la definizione agevolata, dal Consigliere regionale del Lazio e Responsabile del Dipartimento Professioni di Fratelli d’Italia per la Provincia di Roma Marco Bertucci riceviamo e pubblichiamo:

“Una manovra lungimirante ed attenta alle esigenze dell’amministrazione comunale: concordo su tutta la linea con il provvedimento voluto dal sindaco Mauro Lombardo”. Così Marco Bertucci, consigliere regionale del Lazio e Responsabile del Dipartimento Professioni di Fratelli d’Italia per la Provincia di Roma, saluta l’approvazione da parte del consiglio comunale di Guidonia del regolamento per la “Definizione agevolata delle controversie tributarie”.

“Quello introdotto dalla Legge di Bilancio del governo Meloni rappresenta uno strumento davvero importante per le amministrazioni comunali: grazie alla Pace Fiscale la Città di Guidonia Montecelio avrà la possibilità di rientrare di buona parte delle somme dovute relative ai contenziosi”. Di fatto la delibera approvata prevede la definizione delle controversie tributarie al primo gennaio 2023 e relative ad ICI, IMU, TARSU, TARES, TARI e TASI e ad ogni stato e grado del giudizio.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Botte alla guardia giurata e minacce ai carabinieri, l’aggressore ai domiciliari

“E’ importante il messaggio che ha lanciato il sindaco Lombardo. Il provvedimento contribuisce a mettere un punto sul passato, a far tramutare il contenzioso con i contribuenti in entrate certe e a porre le basi per il futuro. Sarà importante che queste basi poi impediscano il nuovo verificarsi di questi fenomeni”, prosegue Bertucci.

“Quello che è ormai lampante è la vicinanza del governo Meloni non soltanto alle amministrazioni ma anche ai cittadini – chiude il consigliere regionale – La rateizzazione dei pagamenti fiscali senza aggravio di sanzioni e interessi per chi causa Covid, caro bollette e difficoltà economiche di varia entità non ha versato il dovuto in questi anni è una mano tesa alle persone in difficoltà, che potranno sanare e ripartire senza pendenze. E’ anche così che si guarda al futuro”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.