GUIDONIA - Gioele Sozzi, il batterista prodigio dell’Heavy Metal

A 14 anni consegue il diploma di maestro, esame di terza media con una tesina sui Metallica

Fin da quando era in fasce i genitori ascoltavano esclusivamente l’Heavy Metal. Sarà anche per questo che già all’età di due anni ha iniziato a muovere i primi passi e a battere su sedie e pentole per riprodurre i suoni provenienti dalle casse stereo.

Gioele Sozzi, 14enne di Guidonia, batterista prodigio e studente del Liceo Scientifico “Ettore Majorana”

Così oggi Gioele Sozzi a soli 14 anni è diplomato maestro di batteria di ottavo grado e già calca i palcoscenici della provincia in due delle migliori band Metal dell’hinterland.

Gioele Sozzi durante un concerto (Foto di EmmeRosa Fotografie)

Sabato 12 agosto alle 21,30 Gioele suonerà per la seconda volta a Guidonia, la sua città, nella “Riff ‘em all”, Tribute Band dei “Metallica”, presso “Ecofficina” al civico 245/B di viale Roma.

Il batterista prodigio è l’anima del gruppo composto da Angelo Pasquarelli, 54enne di Montecelio, chitarra solista, Gianluca Lombardozzi, 48enne di Sant’Angelo Romano, al basso, e Federico Di Pietro, 42 anni di Villalba, voce e chitarra dei “Riff ‘em all”.

Gioele Sozzi tra i componenti della band “Riff ‘em all”

Ma non solo.

Il 15 luglio scorso a Latina Gioele ha incantato il pubblico in un raduno di bikers come batterista dei “Tir”, storico gruppo metal italiano della Valle dell’Aniene che fa musica propria, vanta come chitarrista solista Sergio Bonelli, e insieme al quale il giovanissimo musicista di Guidonia partirà per una tournee in Ungheria e inciderà il suo primo Cd.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Sodomizza la moglie e le urina addosso, condannato a 8 anni

Gioele insieme ai “Tir”, storica band heavy metal italiano della Valle dell’Aniene

Insomma Gioele Sozzi, 14 anni compiuti il 20 maggio scorso, ha l’Heavy Metal nel sangue.

Tutto merito di mamma Loredana, casalinga di 45 anni, e papà Igino, 51enne militare dell’Aeronautica Italiana, che hanno cresciuto Gioele e la sorella minore a pane, amore e hard rock di band storiche come “Metallica”, “Slipknot” e “AC/DC”.

Gioele ha appena conseguito la terza media all’Istituto “Leonardo da Vinci” di Guidonia” ed è maestro di batteria ottavo grado

E che per coltivare la passione del ragazzo hanno diviso il salone di casa a metà ricavandone una sala prove insonorizzata in cui Gioele si esercita tutti i giorni.

Non è un caso se a giugno Gioele ha conseguito il diploma di terza media presso l’Istituto comprensivo “Leonardo da Vinci” di Guidonia portando all’esame una tesina su “One”, pluripremiato brano dei Metallica del 1989 che racconta la storia di un soldato colpito da un mortaio durante la prima guerra mondiale, rimasto paralizzato, senza braccia e gambe, senza più i cinque sensi tranne l’udito.

LEGGI ANCHE  PALOMBARA SABINA – L’Asl gli dà appuntamento per l’ecografia, ma l’ambulatorio è chiuso

“All’esame – racconta Gioele – ho parlato del brano e della guerra collegandoli alle materie studiate, dalla Storia al Francese”.

Appassionato di Geografia ed Educazione Fisica, da settembre Gioele frequenterà il primo anno di studi al Liceo Scientifico Ettore Majorana di Guidonia.

“Non so se proseguirò gli studi all’università, ancora non ne sono sicuro – racconta Gioele Sozzi al quotidiano on line della Città del Nordest Tiburno.Tv – Nel mio futuro c’è la musica, è una passione che ho fin da piccolo e a dieci anni ho deciso di prendere lezioni di batteria”.

Il corso alla “Opus Scuola Musica” di Roma è appena terminato col conseguimento del diploma di maestro di batteria di ottavo grado dopo 4 anni di corso: in poche parole Gioele in 4 anni ha sostenuto gli esami che solitamente si superano dopo 8 anni di studi.

“Come mi vedo da grande? – conclude Gioele – Può darsi che io faccia successo oppure no, a mi piace divertirmi e suonare bene. Il resto non conta”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.