Il castello “scomparso” di Federico II

I lavori di costruzione della Rocca procedono spediti dato che dopo dodici mesi con 20.000 scudi spesi “emergono” le torri e pure il muraglione

 

Prima della Rocca Pia, di questa storica costruzione ci siamo occupati più volte, a pochi passi dall’attuale Piazza Garibaldi probabilmente sorgeva un castello. Alcuni storici hanno attribuito la costruzione della fortezza all’imperatore Federico II di Svevia, evidenziando la presenza di diversi ruderi antecediti alla costruzione realizzata per volontà di Papa Pio II. Le rovine si troverebbero alla base della torre maggiore. Per altri esperti di storia le “tracce” legate all’imperatore sono solo delle suggestioni dato che l’attuale struttura è stata collocata a ridosso della città urbana medievale, per sfruttare una buona posizione strategica. E’ certo che nel XV secolo i lavori di costruzione della Rocca procedono spediti dato che dopo dodici mesi con 20.000 scudi spesi “emergono” le torri e pure il muraglione. L’ingresso della fortezza (la foto in nostro possesso risale al 1908) era caratterizzata da un ponte levatoio sul lato nord.

LEGGI ANCHE  “Il teatro è un luogo sicuro!”

FGI

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *