Pick up senza revisione, multata la Protezione Civile: pagano i contribuenti

I volontari dell’associazione scorrazzavano sul fuoristrada concesso in comodato d'uso gratuito dalla Città Metropolitana: sanzione da 189 euro della Polizia Locale

La Provincia aveva sollecitato la revisione quando il termine ultimo per il controllo obbligatorio del veicolo era già scaduto da quasi un mese.

Ma il monito si è rivelato comunque inutile, perché i volontari anziché interrompere le attività anti-incendio hanno continuato a scorrazzare a bordo del fuoristrada e alla fine il mezzo è stato “pizzicato” in violazione del Codice della Strada.

Così ora la Città Metropolitana di Roma Capitale dovrà pagare una sanzione amministrativa da 189 euro al Comune di Labico per l’infrazione commessa dai Volontari della Protezione Civile “Monterufo” di Cerreto Laziale ai quali è affidato in comodato d’uso il pick up Mazda B 2500 targato CC210DH di proprietà della ex Provincia.

Il caso emerge dalla determina numero 2569CLICCA E LEGGI IL DOCUMENTO - firmata martedì 13 settembre dal Dirigente della Polizia Metropolitana Mario Sette che ha disposto il pagamento della multa anticipando l’importo, il quale dovrà poi essere rimborsato dal Comune di Cerreto Laziale, paese di mille abitanti situato a 18 chilometri da Tivoli e oggi amministrato dal sindaco Gina Panci.

LEGGI ANCHE  TIVOLI – Piazzale della stazione, scatta divieto di sosta: dove e in che orari

Dall’atto pubblico si evince che il 28 maggio scorso le telecamere della Polizia Locale di Labico hanno intercettato e fotografato il pick up al chilometro 38,400 della via Casilina, in direzione Valmontone, dove probabilmente i volontari della Protezione Civile “Monterufo” stavano effettuando un intervento di salvataggio fuori territorio.

Il sistema informatico collegato con la banca dati della Motorizzazione Civile ha immediatamente segnalato ai vigili urbani di Labico che la Mazda B 2500 targata CC210DH era in violazione dell’articolo 80 del Codice della Strada perché circolava con la revisione scaduta il 30 aprile.

Dall’atto firmato dal Comandante Sette emerge inoltre che il 25 maggio scorso – tre giorni prima della multa – la Città Metropolitana aveva invitato il Comune di Cerreto ad effettuare con la massima sollecitudine la revisione del veicolo in quanto scaduta dal 30 aprile.

LEGGI ANCHE  MENTANA – Riconoscimento al merito per la Polizia Locale

Il fuoristrada è in uso ai Volontari della Protezione Civile “Monterufo” in virtù di una convenzione stipulata il 2 dicembre 2016 dall’allora sindaco di Cerreto Laziale Pietro Mastrechia: l’accordo con la Città Metropolitana prevedeva che lo stesso Comune assumeva tutti gli obblighi di comodatario relativi alla manutenzione ordinaria, nonchè gli obblighi relativi alla regolarità amministrativa – revisione, omologazione e collaudo – il cui mancato rispetto oltre a comportare sanzioni da parte degli organi accertatori comporta anche il venir meno della copertura assicurativa in caso di sinistri stradali.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.