“Zingaretti e Gualtieri, campagna elettorale indiretta”: la propaganda del Pd stroncata dal Corecom

Marco Bertucci, candidato di Fratelli d'Italia alle Regionali, attacca il Deputato-Governatore Nicola Zingaretti e il sindaco Roberto Gualtieri

Da Marco Bertucci, membro dell’Esecutivo della Federazione Provinciale di Roma di Fratelli d’Italia, riceviamo e pubblichiamo:

 

La campagna elettorale per le politiche fatta da governatore del Lazio: Zingaretti stupisce sempre, ma stavolta ha fatto male i conti”.

Saluta con soddisfazione Marco Bertucci la delibera del Corecom del 26 settembre, con la quale il Comitato Regionale per le Comunicazioni ha girato all’Agcom per le opportune risoluzioni del caso la segnalazione arrivata all’organo dal gruppo consiliare di Fratelli d’Italia alla Regione Lazio.

I rappresentanti del nostro partito, e in particolare Laura Corrotti, hanno davvero ben operato: il caso di campagna elettorale indiretta operata da Zingaretti è fin troppo evidente”.

La questione coinvolge anche il sindaco di Roma Roberto Gualtieri.

Ai due infatti viene contestata “la violazione del divieto di comunicazione istituzionale, previsto dall’art. 9 della legge n. 28/2000 (…) hanno convocato nella sede della Regione Lazio, una conferenza stampa per annunciare un pacchetto di investimenti pari a 100 milioni destinati al Municipio Roma X (Ostia).

Tale iniziativa, infatti, certamente non poteva essere caratterizzata dai requisiti di impersonalità e indispensabilità in quanto a promuoverla attraverso l’utilizzo dei locali dell’amministrazione regionale e dell’ufficio stampa regionale, è stato il Presidente della Regione Lazio, candidato alle elezioni politiche del prossimo 25 settembre nella Circoscrizione Lazio 1, Collegio plurinominale Lazio 1 della Camera dei Deputati, e trattandosi comunque di comunicazione certamente differibile nel tempo.

Alla Conferenza stampa hanno partecipato sia il Presidente della Regione Lazio che il Sindaco di Roma e gli esiti della conferenza stampa sono stati diffusi impropriamente poi attraverso il sito istituzionale e i canali social della Regione Lazio e di Roma Capitale”, si legge nella delibera del Corecom, che conferma la violazione contestata da Fratelli d’Italia.

LEGGI ANCHE  MENTANA – Riconoscimento al merito per la Polizia Locale

Fa ancora più scalpore – prosegue Bertucci – leggere che i due piddini non hanno avuto neanche la buona creanza di far pervenire alcuna osservazione al Comitato in merito ai fatti contestati: un senso di supponenza ed arroganza tipico di certo PD”.

Si aspettano ora le risoluzioni dell’Agcom in merito. “Zingaretti ha utilizzato il suo ruolo per farsi campagna elettorale – chiude il rappresentante di Fratelli d’Italia – in barba a legge, prassi politica ed etica. Sarebbe stato interessante leggere le reazioni a parti inverse…”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.