Piccoli Comuni, la Regione Lazio approva il piano di riqualificazione

La dotazione 6 milioni di euro. Fondi speciali per i Comuni sotto i piccoli centri sotto i 5mila abitanti

La Giunta Regionale ha approvato il “Piano triennale per la riqualificazione dei Piccoli Comuni”. Per l’attuazione del piano è prevista una dotazione di 6 milioni di euro per il triennio 2022–2024, a cui si aggiungono le risorse del programma europeo POR FESR 2021–2027.

Come Regione Lazio continuiamo a camminare al fianco dei nostri 254 Piccoli Comuni, dando risposte alle loro prioritarie esigenze e per favorirne uno sviluppo economico sostenibile, sociale, ambientale e culturale– dichiara Valentina Corrado, assessore agli Enti Locali e al Turismo della Regione Lazio, che prosegue: “Il piano prevede interventi in una pluralità di ambiti multidisciplinari e trasversali, come il potenziamento dei servizi essenziali – ambiente, protezione civile, cultura, sanità, servizi sociali, scolastici trasporti, viabilità-, il recupero e la riqualificazione del territorio, l’incentivazione alla residenzialità per contrastare lo spopolamento dei Piccoli Comuni e dei borghi del Lazio, l’imprenditorialità locale per offrire al territorio, e a chi lo abita, opportunità di crescita e sviluppo economico, il potenziamento dell’offerta turistica e ricettiva, la valorizzazione delle produzioni agroalimentari e artigianali tipiche locali, la semplificazione amministrativa e l’informatizzazione degli enti locali”.

Alle risorse ordinarie programmate concorreranno le risorse del POR FESR 2021–2027, utili a finanziare ulteriori interventi emersi come prioritari dal dialogo avviato con i nostri sindaci e dal coordinamento con tutte le direzioni regionali.

LEGGI ANCHE  Formula 1 | Caos Binotto: addio annunciato, ma la Ferrari smentisce

Parliamo – spiega l’assessore Corrado – di importanti interventi volti alla difesa del suolo e alla sicurezza del territorio, oltre che interventi diretti alla mitigazione del rischio idrogeologico, al recupero e alla riqualificazione urbana dei centri storici, alla promozione turistica e alla salvaguardia del patrimonio artistico e naturalistico. L’assessorato al Turismo e agli Enti Locali, che ho l’onore di guidare, prosegue, coerentemente con quanto già realizzato, nel prestare particolare attenzione ai Piccoli Comuni, luoghi ideali per realizzare buone pratiche e laboratori perfetti di azioni di sviluppo sostenibile. Ringrazio la Presidenza della Regione per la collaborazione offerta per il raggiungimento di questo ulteriore importante risultato”.

LEGGI ANCHE  Maltempo, week end coi temporali

I Piccoli Comuni del Lazio con popolazione residente fino a 5.000 abitanti potranno beneficiare delle risorse mediante la partecipazione ad avvisi pubblici e manifestazioni di interesse, oltre che attraverso lo scorrimento di graduatorie nel caso di avvisi coerenti con le linee di intervento del piano, già attivati in questi anni dalla Regione.

Il coordinamento degli interventi e l’attuazione del Piano saranno effettuati dal Tavolo Tecnico di coordinamento per i Piccoli Comuni istituito nella medesima delibera e guidato dalla Direzione Regionale Affari Istituzionali e Personale.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.