Guidonia – Una bandiera per la città: Giada Pipitone vince il concorso

che verranno ritirati dalla mamma Monia Felici nell’ambito della cerimonia di premiazione.
La bandiera proposta da Giada è risultata la più bella tra quelle presentate da altri otto giovani concorrenti di età inferiore ai 30 anni come Michele Morrone, Sergio Martini, Alessio Di Carlo, Andrea Vaselli, Federico Vaselli, Michela Amatiello, Andrea Testa e Federico Di Carlo. Le loro idee tuttavia non andranno perdute, anzi.
Ogni bandiera rappresenterà ciascuna delle nove circoscrizioni, come previsto dal bando finalizzato a far crescere tra i giovani lo spirito d’appartenenza al territorio. Il concorso prevedeva la decorazione di bandiere 70 per 100 centimetri con qualsiasi tecnica, sia a mano che meccanica, come ricamo, applicazioni, punto croce, sfilature e tutti i tipi di merletto, feltro, filet, macramè e uncinetto, purché fosse un’opera originale.
La 16enne di Guidonia centro c’ha messo l’anima per ideare una bandiera che rappresentasse al meglio la sua città. Per realizzarla Giada ha potuto contare sull’esperienza da ricamatrice della 42enne mamma Monia, che la segue nello studio e nella sua passione per la lettura.
Insomma, un vero talento riconosciuto il 31 maggio 2011 dalla giuria del premio letterario Libernauta, organizzato dalla Biblioteca di Scandicci che l’ha premiata per la recensione di sei romanzi letti tutti d’un fiato.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  PALOMBARA SABINA - Fedeli in festa, restaurata l’antica cappellina di Sant’Anatolia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.