MONTEROTONDO – Vendono alcolici dopo le 22, due minimarket multati

Controlli a tappeto dei carabinieri: in un ristorante scovati tre lavoratori “in nero”. Beccati anche spacciatori, ladri e ricettatori

I Carabinieri della Compagnia di Monterotondo hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio del comune di Monterotondo, finalizzato alla prevenzione e alla repressione  di ogni forma di illegalità.

Secondo un comunicato stampa diffuso oggi, mercoledì 29 maggio, nel corso delle attività, svoltasi nell’arco serale notturno di venerdì 24 maggio, i militari diretti dal Capitano Carmine Rossi hanno arrestato un 18enne albanese, gravemente indiziato di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato sorpreso alla guida di autovettura a noleggio mentre, sfrecciando a velocità sostenuta nel centro cittadino, stava per effettuare un’altra consegna; 8 le dosi di cocaina rinvenute, nonché 150 euro in contanti.

In una notte i Carabinieri di Monterotondo hanno identificato oltre 160 persone e controllato 100 veicoli

Durante i controlli, sono state anche denunciate 7 persone; infatti due uomini, di nazionalità georgiana, con precedenti per reati contro il patrimonio, sono stati sorpresi nei pressi della Stazione ferroviaria di Monterotondo Scalo mentre, a bordo di una autovettura, procedevano lentamente e con fare sospetto per le vie interne del quartiere Scalo.

Notati dai carabinieri, sono stati immediatamente controllati e trovati in possesso di arnesi atto allo scasso e documenti di identità falsi, venendo pertanto denunciati alla Procura della Repubblica.

LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO - Mamma e due minori senz’acqua da un mese, sos ad Acea

Altri due cittadini stranieri sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione, poiché sorpresi a bordo di veicoli risultati rubati, mentre altre due persone sono state segnalate poiché gravemente indiziate di spaccio di sostanze stupefacenti, in quanto rispettivamente sorpresi con 5 dosi di cocaina e 35 grammi di hashish.

Le verifiche, effettuate con il supporto di personale del N.I.L. di Rieti, del Nucleo Forestale Carabinieri di Monterotondo e dell’ispettorato del lavoro dell’area metropolitana di Roma, hanno riguardato anche alcune attività commerciali del circondario; in particolare, due minimarket del centro storico sono stati contravvenzionati poiché, in contrasto con quanto disposto da apposita ordinanza sindacale, hanno venduto alcolici in vetro dopo le ore 22.

Invece, il titolare di un panificio è stato denunciato a causa di alcune irregolarità nell’ambito della sicurezza suoi luoghi di lavoro, mentre in un ristorante del comune eretino sono stati scovati 3 lavoratori “in nero”, nonché registrate alcune irregolarità per la sicurezza nei luoghi di lavoro; il ristorante sarà sospeso fino all’adeguamento delle irregolarità riscontrate.

Complessivamente sono state elevate sanzioni penali ed amministrative per complessivi 17.500 Euro.

Altre 9 persone infine, sono state sanzionate e segnalate alla Prefettura per il possesso di modica quantità di sostanze stupefacenti destinate all’uso personale.

LEGGI ANCHE  CASTEL MADAMA - Danza sportiva, Verdiana e Zoe sono Campionesse italiane di Latin Style

Complessivamente, i Carabinieri della Compagnia di Monterotondo hanno identificato oltre 160 persone e controllato 100 veicoli, alcuni dei quali sono stati sanzionati al codice della strada per oltre 12.000 euro e ritirate 3 patenti di guida.

Invero, i controlli odierni seguono quelli svolti a Monterotondo Scalo nella scorsa settimana e finalizzati al contrasto del degrado urbano e prevenzione dei reati predatori. In tale contesto, i Carabinieri della Compagnia di Monterotondo hanno denunciato 3 uomini sudamericani poiché sorpresi con un cellulare di illecita provenienza e di cui non hanno saputo giustificarne il possesso: in particolare uno dei tre, al fine di eludere i controlli di pulizia, ha anche fornito false generalità ai Carabinieri, venendo quindi deferito all’Autorità giudiziaria anche per questo reato.

In quell’occasione 6 persone, inoltre, sono state sanzionate e segnalate alla Prefettura per il possesso di modica quantità di sostanze stupefacenti destinate all’uso personale.

Infine, unitamente ai carabinieri del Nucleo Forestali di Monterotondo, sono stati segnalati all’amministrazione comunale, per l’emissione dell’apposita ordinanza, 6 siti sui quali erano stati abbandonati complessivamente 25 metri cubi di rifiuti di ogni genere.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.