GUIDONIA - Bonifica dell’Inviolata, l’ordinanza verso l’annullamento

Guidonia. L’inviolata nelle aree a rischio ambientale, la Regione avvia l’iter

Il consigliere regionale Novelli: “Ora il capping e la messa in sicurezza dell'area”

La Regione Lazio ha incaricato l’Arpa Lazio di attivare le procedure atte all’inserimento dell’Inviolata nelle aree a rischio ambientali, in ottemperanza della legge regionale approvata nel 2019, così come richiesta dall’Amministrazione Comunale di Guidonia Montecelio e dalle associazioni del territorio. “Si tratta di un grande risultato, frutto di una normativa fortemente voluta dal Movimento 5 Stelle e per cui mi sono speso personalmente”, dichiara, “dichiara il consigliere regionale Valerio Novelli, “accellerando l’iter di approvazione in Commissione Agricoltura e Ambiente. Una prima vittoria che, tuttavia, non è un punto di arrivo ma un punto di partenza per raggiungere gli obiettivi di tutela ambientale che il nostro territorio auspica da sempre, come, ad esempio, il capping e la messa in sicurezza della discarica dell’Inviolata”.
“Inoltre questo riconoscimento porrà le basi per scongiurare l’apertura del famigerato Tmb”, conclude Novelli, “in quanto la legge non permette alle cosiddette aree a rischio ambientali di sopportare altri impianti inquinanti all’interno del perimetro dell’area stessa. Una vittoria che non ci vede far abbassare la guardia, ma anzi ci deve spronare ad andare avanti su questa strada sempre per la tutela dei cittadini e dell’ambiente”.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  Scatta il Super Green Pass

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7s